4 tipi di forfora nei cani e semplici modi per controllarlo a casa

Come riconoscere ciò che disturba la pelle del tuo cane

Prendersi cura della forfora del tuo cane a casa è abbastanza facile. Non è necessario portare il cane dal veterinario per una diagnosi formale al fine di sbarazzarsi di questo problema. Nella maggior parte dei casi, è possibile utilizzare i materiali di consumo disponibili in casa per risolvere la tipica forfora canina. Puoi anche trovare molti rimedi economici nei tuoi negozi locali e non devi necessariamente andare dal veterinario per un trattamento convenzionale.

Tuttavia, devi capire di che tipo di forfora soffre il tuo cane. Ho fornito i passaggi seguenti per aiutarti a identificare il tipo di forfora che il tuo cane ha in modo da sapere come trattarlo e sbarazzartene rapidamente.

I 4 tipi di forfora nei cani

1. Pelle secca

Questo è ciò che la maggior parte della gente pensa quando si tratta di forfora di cane. I sintomi che compaiono sono di solito associati alla pelle secca, ed è un tipo di forfora che la maggior parte dei cani, incluso il tuo, può subire nella loro vita. È facile da diagnosticare, soprattutto se non si adatta al profilo di uno degli altri problemi elencati di seguito. Questo tipo sembra simile alla debolezza che vedi sulle persone. Probabilmente il tuo cane avrà scaglie di pelle bianca e morta, schiena e pancia e le ascelle sembreranno tutte asciutte.

2. Pelle grassa

Labrador Retriever, Golden Retriever e Pastori tedeschi sono alcune delle razze comuni che soffrono di questo tipo grasso di forfora. Un sacco di altre razze come westies, doxies, dobies e Cocker Spaniels sono anche colpite. Invece di essere secca, la pelle apparirà grassa, cerosa e spessa. Alcuni cani avranno un odore di lievito; questo tipo tende ad apparire simile alla forfora che si sviluppa su una persona che non si lava mai i capelli.

3. Forfora da passeggio

Questa è una forma di rogna che di solito colpisce cuccioli o cani che sono costretti a vivere in condizioni sporche. La pelle avrà la forfora secca e traballante, ma quando la guardi da vicino, vedrai che i fiocchi bianchi si muovono effettivamente. Questo perché la forfora è in realtà un'infestazione di acari. Questi cani di solito non hanno prurito e graffi, ma alcuni svilupperanno un'allergia all'acaro e saranno infelici.

4. Crusty Skin Secondary to Infezione

Questo tipo non è in realtà la forfora, ma può sembrare a prima vista. Questi cani hanno la pelle infetta che sviluppa grumi simili a brufoli che tendono a esplodere e assomigliano a forfora grassa.

Trattamenti per la forfora della pelle secca

La pelle secca è il tipo più comune di forfora che molti di noi vedono nei cani e, sebbene il trattamento possa richiedere del tempo, è relativamente semplice. In poche parole, devi migliorare la qualità della pelle del tuo cane implementando cambiamenti nella dieta e offrendo regolarmente shampoo e idratazione.

Step 1: Cambia la dieta del tuo cane

Una dieta sana è il primo modo per risolvere la forfora del cane secondaria alla pelle secca. Non sto parlando solo di passare da un marchio di alimenti per cani acquistato in un negozio all'altro. (Circa il 40% delle diete alimentari per cani secche testate dall'AVMA contenevano cose che non erano nemmeno elencate sugli ingredienti. Un marchio di alimenti per cani secchi che afferma che risolve la pelle secca e la forfora potrebbe essere lo stesso prodotto che hai acquistato tutti lungo.)

Invece, considera di mettere il tuo cane a una dieta che inizierà a fornire i nutrienti di cui ha bisogno per una pelle umida e sana. Questo tipo di dieta si concentra su ossa crude e carnose e se desideri maggiori dettagli su come migliorare il pelo del tuo cane attraverso una corretta alimentazione, leggi di più sulla pelle secca.

Step 2 : Shampoo

Shampoo il tuo cane per rimuovere tutta la forfora. Vuoi idratare la pelle del tuo cane per controllare la condizione, ma per trattarla in modo efficace, devi usare uno shampoo medicato che rimuoverà lo strato di pelle morta. Puoi usare molte marche diverse, ma la più efficace è uno shampoo colloidale con farina d'avena che rimuoverà la pelle morta e consentirà ai trattamenti secondari di raggiungere la pelle sana sottostante. Ecco come usarlo:

  1. Assicurarsi che l'acqua del bagno sia tiepida (non calda!).
  2. Bagna la pelle del tuo cane.
  3. Dopo aver applicato lo shampoo, lasciarlo acceso per circa 10 minuti. Se sembra troppo lungo per aspettare con un cane bagnato, portalo fuori a fare una breve passeggiata mentre sono coperti di shampoo se il tempo è bello.
  4. Risciacquare e asciugare con un asciugamano.

Ricorda però che tutti gli shampoo rimuovono alcuni degli oli dalla pelle. Anche la farina d'avena colloidale non deve essere abusata; usalo solo quando il cane ha molta forfora e ha davvero bisogno di essere pulito. Se lui o lei ha solo una piccola forfora e vuoi davvero pulirla, usa un pennello. I pennelli aiutano a contrastare il modo in cui giace il mantello e puliscono la pelle; la spazzolatura non rimuoverà alcun olio.

Passaggio 3: applicare l'idratante

Con la forfora della pelle secca, ci sono diverse alternative per risolverlo. Alcuni veterinari raccomandano di usare l'aceto di mele biologico poiché contiene batteri sani che possono combattere la pelle secca. In alcuni casi, può aggravare la forfora, quindi in tal caso, utilizzare l'olio di cocco. L'olio di cocco ha alti livelli di vitamine e antiossidanti, quindi oltre a idratare superficialmente la pelle, agisce anche sugli strati più profondi.

La cosa bella dell'uso dell'olio di cocco per idratare la pelle del tuo cane è che se lui o lei lo lecca, fa davvero bene a loro. Se non ti piace la pelle grassa, tuttavia, e vuoi usare qualche altra crema idratante, puoi usare una pasta di farina d'avena 50:50 e una miscela di acqua. Le saponine nella pasta di farina d'avena puliranno ulteriormente la pelle del tuo cane e dovranno essere lasciate accese per circa 15 minuti prima di rimuoverlo con acqua.

La frequenza con cui applicare la crema idratante varia da cane a cane. Se la pelle sembra secca, vai avanti e applica più olio di cocco. Se la forfora è già presente, pensa a quanto tempo è passato e applica l'olio prima ancora che inizi il problema.

Come preparare uno shampoo colloidale con farina d'avena per il tuo cane

Frullare i seguenti ingredienti in uno shampoo:

  • 1 tazza di farina d'avena (frullala il più finemente possibile nel tuo frullatore o robot da cucina mentre è ancora asciutta)
  • 1 capsula di vitamina E.
  • 4 gocce di olio essenziale di eucalipto (opzionale). (Ha proprietà anti-infiammatorie, quindi può aiutare con il prurito e far sentire grande lo shampoo.)
  • 1 tazza d'acqua

Benefici alla salute

Vitamina E: la Le capsule di vitamina E che aggiungi allo shampoo contengono un antiossidante che aiuta a invertire i danni alla pelle causati dai radicali liberi.

Olio essenziale di eucalipto: l'olio essenziale di eucalipto è ancora controverso e la dose che ho fornito è bassa poiché può causare più problemi alla pelle se usato in eccesso. (È una buona idea applicare questa miscela di shampoo in un punto della zampa del tuo cane il giorno prima di bagnarlo. Se la loro pelle è infiammata in quel punto, non usare l'olio essenziale.)

Trattamenti per la forfora della pelle grassa

La pelle grassa è vista più spesso in alcune razze canine rispetto ad altre ed è un problema ereditario. Migliorare la dieta del tuo cane aiuterà, ma non farà scomparire questa condizione, quindi la cosa più importante da fare per questi cani è rimuovere costantemente la pelle grassa che porta alla forfora. Per i pazienti con cappotti e pelle unti, possono essere necessari più cicli di shampoo poiché il grasso evita che lo shampoo si insapori.

Step 1: Shampoo

Usa qualsiasi shampoo economico che hai a disposizione per fare il bagno al tuo cane e rimuovere la pelle traballante. (Sì, gli shampoo umani economici sono più acidi della pelle canina e possono far seccare la pelle del tuo cane. Questo non è un problema per un cane con la pelle grassa.) Ecco cosa fare:

  1. Applicare lo shampoo e la schiuma.
  2. Dopo il risciacquo con acqua tiepida, utilizzare uno shampoo sgrassante (come perossido di benzoile) per rimuovere la pelle morta al fine di pulire il cane dagli oli in eccesso in modo che la parte successiva del trattamento sarà più efficace.
  3. Applicare lo shampoo sgrassante e lasciarlo acceso per 10-15 minuti; sciacquarlo completamente prima di passare al passaggio successivo.
  4. Dopo lo shampoo, dovrai uccidere eventuali batteri accumulati e lieviti sulla pelle. Il miglior prodotto da utilizzare per questo è l'aceto di mele biologico (ACV). Aggiungo il mio ACV a un flacone spray con la "madre" che contiene lattobacillo e lo applico sulla schiena del cane e su tutte le altre aree soggette a forfora.

Passaggio 2: idratare

L'idratazione a questo punto può o non può essere necessaria, a seconda dell'aspetto della pelle del cane. Pensa ai tuoi capelli. Se ti bagnassi il cuoio capelluto e sembrasse comunque untuoso, applicheresti una crema idratante? Probabilmente no.

Trattamenti per la forfora a piedi

Al giorno d'oggi questa condizione è piuttosto rara, ma è comunque una buona idea esaminare attentamente la forfora di un nuovo cucciolo e capire se il problema è la forfora a piedi. Se il cucciolo è stato acquistato da un allevatore etico, la forfora a piedi probabilmente non è il colpevole. Tuttavia, se hai trovato il tuo cucciolo attraverso un allevatore nel cortile o li hai acquistati da un parcheggio (allevamento di cuccioli) o attraverso Internet (che è il modo in cui la maggior parte dei allevamenti di cuccioli operano ora), è più probabile che il tuo cane abbia questo tipo di rogna. La diagnosi è abbastanza facile da confermare visivamente poiché la forfora si muoverà mentre la guardi.

Step 1: Shampoo

Shampoo il cane per rimuovere tutti gli acari della rogna. I cani devono essere lavati solo una volta per rimuovere la forfora squamosa.

Passaggio 2: utilizzare un argomento

Applica un trattamento per pulci spot-on per uccidere eventuali acari rimasti. Puoi usare prodotti come selamectin, fipronil o moxidectin. I veterinari venderanno questi prodotti per il tuo cane da banco (senza esame) per il controllo delle pulci. I trattamenti naturali non sono l'opzione migliore qui. Se il cucciolo è ancora molto giovane e non vuoi usare un trattamento spot-on, puoi lavarli in uno shampoo al solfuro di selenio una volta alla settimana per tre settimane.

Passaggio 3: pulire l'ambiente

Pulisci l'ambiente per prevenire la reinfestazione, che è la tua più grande preoccupazione. Prendi le coperte su cui il tuo cucciolo ha dormito e gettale fuori, pulisci e disinfetta l'ambiente e distruggi tutti i giocattoli di stoffa. Se una coperta o un giocattolo non sono stati usati per un paio di settimane, non c'è quasi alcun rischio di reinfestazione poiché gli acari non vivono più di 10 giorni quando sono lontani dal cane (l'ospite).

Trattamenti per la forfora della pelle croccante

Anche se non si tratta davvero di forfora, a prima vista la pelle croccante avrà lo stesso aspetto di altri tipi di forfora, ma il trattamento è diverso e non difficile. Se osservi la pelle molto da vicino, noterai alcuni gonfiori (come i brufoli) sulla superficie. Mentre si gonfiano e si aprono, lasciano una crosta bianca che a volte può essere confusa per la forfora.

Step 1: Shampoo

Shampoo con uno shampoo medicato. ChlorhexiDerm è più efficace in questi casi poiché ucciderà i batteri che causano l'infezione sulla superficie della pelle.

Passaggio 2: utilizzare un antibatterico

Applicare un antibatterico. Il problema con l'applicazione di un antibiotico, ovviamente, è che il cane lo leccherà e potrebbe sviluppare la diarrea. Gli antibatterici più efficaci, in questo caso, sono prodotti naturali. L'aloe vera ha un pH inferiore a 5 (la pelle normale del cane è quasi neutra, quasi 7), quindi può essere un po 'irritante per alcuni cani ed è anche leggermente tossica se ingerita. Un antibatterico molto meno efficace è l'olio di cocco e se il tuo cane lo lecca, non ci sono effetti collaterali. Applico l'olio di cocco vergine su tutte le aree interessate della pelle del cane.

Passaggio 3: prova altri argomenti

Altri trattamenti topici possono essere tentati. Puoi immergere alcune bustine di tè e quando sono fresche, applicale sulla pelle. (Non pulire il tè.) Il tè nero contiene acido tannico che inibisce la crescita dei batteri. Non è una cura, ma può impedire alla pelle croccante di peggiorare.

Passaggio 4: consultare il veterinario

Se hai provato shampoo e trattamenti topici ma il tuo cane sta ancora sviluppando una pelle croccante che sembra forfora, devi consultare il tuo veterinario. Il tuo cane potrebbe aver bisogno di raschiare la pelle per gli acari e probabilmente dovrà anche essere messo su un antibiotico orale o topico.

Cosa succede se la forfora non scompare?

Alcuni casi potrebbero richiedere cure mediche. Sebbene non sia un'emergenza, prova prima i trattamenti per la forfora della pelle secca e segui i passaggi che ho descritto sopra. Aspetta e vedi come risponde il tuo cane. Usa il tuo miglior giudizio per decidere come stanno andando le cose, ma se i sintomi non si chiariscono in un mese, potrebbe essere necessario un aiuto.

Un cane con forfora grassa potrebbe aver bisogno di ulteriori approfondimenti dal veterinario. I casi cronici possono svilupparsi in un'infezione secondaria. Questi casi, sfortunatamente, si risolveranno solo con antibiotici.

Camminare la forfora si risolve quasi sempre all'inizio, ma se l'ambiente non viene migliorato, può diventare un problema cronico. La forfora a piedi che non risponde ai comuni agenti di controllo delle pulci (come il fipronil, solitamente venduto come Frontline) dovrà essere trattata dal veterinario, in quanto potrebbe esserci un'altra condizione (come la rogna demodettica) che non gli consente di chiarire.

I cani con pelle croccante possono avere un'infezione batterica sottostante. Se è successo da un po ', è molto meno probabile che rispondano a shampoo e trattamenti topici e potrebbero aver bisogno di antibiotici per via orale che possono essere prescritti solo dal veterinario.

Come posso impedirgli di tornare?

  • Idrata periodicamente la pelle: ci sono molti modi in cui puoi migliorare il pelo del tuo cane, ma la cosa migliore che puoi fare per loro è fornire una crema idratante. I cani che sono sensibili a questo problema di solito peggiorano in determinati periodi dell'anno, quindi sii proattivo e tratta la pelle con olio di cocco prima che si sviluppi un problema.
  • Migliora la dieta del tuo cane: dai un'occhiata al cibo secco per cani che stai alimentando con il tuo cane ogni giorno; ha rimosso l'umidità e gli oli per un motivo (in modo che si sieda sullo scaffale senza rovinare). È più probabile che il tuo cane sviluppi un problema alla pelle mentre mangia un cibo come questo.
  • Umidifica il tuo ambiente: se il tuo cane è in una casa riscaldata o climatizzata per tutto il giorno, il suo ambiente è parte del problema. Cerca di acquistare un umidificatore per mantenere il loro ambiente più normale.

Ricorda che la forfora e simili problemi della pelle non sono mai un'emergenza. Puoi trattarli secondo le istruzioni sopra, ma se hai bisogno di aiuto, fissa un appuntamento con il tuo veterinario normale. Per questo problema non è necessario sostenere le spese extra di portare il cane in una clinica di emergenza.

Riferimenti e collegamenti

  • Athiban. Valutazione dell'efficacia antimicrobica dell'Aloe Vera e della sua efficacia nella decontaminazione dei coni di guttaperca . Journal of Conservative Dentistry, 2012 lug-set; 15 (3): 246-248. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3410334/
  • Appassionato MA, Hassan I. "Vitamina E in dermatologia". Diario online di dermatologia indiana. 2016 lug.
  • Kurtz. Farina d'avena colloidale: storia, chimica e proprietà cliniche . Journal of Drugs for Dermatology, febbraio 2007; 6 (2): 167-70. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17373175
  • Moriello KA. "Cheyletiollosis." Dermatologia veterinaria attuale: la scienza e l'arte della terapia. St. Louis. Mosby, 1993.
  • Yeap SK, Beh BK, Ali NM, Yusof HM, Ho WY, Koh SP, Alitheen NB, Long K. "Effetti antistress e antiossidanti dell'olio di cocco vergine." Exp Ther Med. Gennaio 2015; 9 (1): 39-42.
Tag:  Nutrizione Umano-Corpo-Mappe Prospettiva