Il miglior metodo di addestramento per i cani secondo la ricerca

Qual è il modo migliore per addestrare il mio cane?

Molti proprietari di cani si stanno chiedendo quale sia il metodo numero uno per addestrare i cani, ma ci sono cose molto più importanti da considerare che aspettarsi risultati rapidi o ottenere garanzie. È importante considerare l'impatto di questi metodi sul benessere del tuo cane.

Al giorno d'oggi, ci sono diverse filosofie di allenamento e scegliere quella migliore può sentirsi schiacciante perché possono sembrare tutte molto convincenti. Chiediti quanto segue: promette sul risultato della formazione e sembra troppo bello per essere vero? L'addestramento etico del cane non dovrebbe essere garantito.

Quando si tratta di noti metodi di allenamento, ci sono tre metodologie importanti e molto diverse di cui discuteremo:

3 metodi comuni di addestramento del cane

  1. Addestramento di cani basato sulla ricompensa
  2. Addestramento di cani basato sull'avversione
  3. Addestramento equilibrato del cane

Ciò che ogni metodologia comprende è principalmente una questione di quali quadranti dell'addestramento del cane vengono utilizzati. Di seguito, analizzeremo le strategie alla base di ciascun metodo di allenamento.

1. Addestramento di cani basato sulla ricompensa

L'addestramento di cani basato sui premi, noto anche come addestramento di cani positivo, si concentra principalmente sulla fornitura di premi per rafforzare il comportamento desiderato (rinforzo positivo). I cani addestrati in questo modo tendono a ripetere i comportamenti desiderati perché hanno prodotto un risultato attraente.

Ad esempio, un trattamento può essere dato in base al cane che offre la zampa. Dopo diverse ripetizioni, il comportamento di dare la zampa guadagna forza, la memoria muscolare si instaura e il dare la zampa inizia a diventare una componente fortemente consolidata del repertorio comportamentale del cane.

I addestratori di cani basati sui premi si impegnano ad evitare metodi o strumenti che sono duri o che danneggiano e intimidiscono fisicamente o emotivamente il cane. Questi istruttori possono tuttavia usare una punizione negativa che, nonostante le parole "punizione" e "negativo", significa semplicemente rimuovere qualcosa che alimenta un comportamento al fine di indebolirlo ed estinguerlo.

Ad esempio, ogni volta che un cane abbaia contro un proprietario seduto sul divano, il proprietario del cane si alza dal divano e lascia contingente al latrare. Presto, il cane guidato dall'attenzione dovrebbe imparare che l'abbaiare non funziona per attirare l'attenzione, quindi il comportamento si riduce.

Mentre gli addestratori di cani basati sulla ricompensa si impegnano a utilizzare metodi di addestramento delicati, è necessaria cautela. A volte, gli addestratori di cani si pubblicizzano come solo positivi, quando in realtà fanno affidamento su collari di strozzatura, punte o shock quando credono che un cane "abbia bisogno di più".

2. Addestramento del cane basato sull'avversione

Questo stile di allenamento prevede l'uso dell'avversione. In altre parole, i cani vengono addestrati attraverso l'uso di dolore, disagio e intimidazione. L'addestramento del cane basato sull'avversione comporta principalmente l'uso di punizioni positive e rinforzi negativi.

La punizione positiva consiste nell'aggiungere qualcosa che il cane percepisce come spiacevole nel tentativo di fermare un comportamento indesiderato (punizione). La Legge dell'Effetto di Thorndike afferma: "le risposte che producono un effetto spiacevole diventano meno probabili ricorrere in quella situazione ..." Ad esempio, a un cane viene data una correzione al guinzaglio ogni volta che tira nel tentativo di smettere di tirare il guinzaglio.

Il rinforzo negativo, d'altra parte, comporta la rimozione di qualcosa allo scopo di aumentare un comportamento. Ad esempio, un cane che non si siederà viene spinto verso il basso sulla sua groppa per forzare una seduta. Ora, alla maggior parte dei cani non piace questo tipo di pressione. Quindi, se seduto, la pressione viene rimossa, il cane potrebbe presto imparare a sedersi sempre di più solo per evitare la pressione.

3. Addestramento equilibrato del cane

L'addestramento equilibrato del cane è spesso pubblicizzato come caratterizzato dal meglio di "entrambi i mondi". I formatori impiegano rinforzi e punizioni, nel senso che tendono a usare tutti i quadranti in base a circostanze specifiche.

Ad esempio, al tuo cane può essere data una correzione del collare quando tira e una delizia quando non tira, oppure può essere continuamente colpito con un collare di shock fino a quando smettono di inseguire un gatto e ricevere lode quando vedono un gatto ma non inseguirlo.

Sottoinsiemi aggiuntivi di metodologie comuni

Per complicare ulteriormente le cose, ci sono diversi metodi che sono sottoinsiemi o si sovrappongono con metodologie diverse e si basano su filosofie specifiche o sull'uso di determinati strumenti. Questi metodi possono appartenere maggiormente ai metodi basati sulla ricompensa o sull'avversione a seconda dell'ideologia sottostante. Ci sono molti altri metodi / filosofie e sottocategorie di addestramento del cane che non possono essere menzionati qui.

1. Formazione Alpha / Dominance

Il punto di vista dell'addestramento alfa / dominanza si basa sulla convinzione che i cani abbiano una mentalità da branco, pertanto i proprietari di cani devono affermarsi continuamente in quanto l '"alfa" o un cane può assumere il comando e raggiungere il rango. Questa è spesso definita "teoria del dominio". Le persone che seguono questa filosofia credono che i proprietari di cani debbano mostrare fiducia e autorità e spesso viene loro detto di mangiare per primi e di camminare per primi fuori da porte e passaggi stretti per ricordare al cane che la sua posizione è più bassa nel branco.

Alpha roll (appuntare il cane sulla schiena), scruff shake (scuotere un cane dalla pelle sullo scruff) e correzioni al guinzaglio insieme ad altri metodi basati sull'avversione sono spesso usati per correggere comportamenti indesiderati e mettere il "cane al suo posto" ".

Questa filosofia di addestramento risale agli studi di Shenkel condotti nel 1947 sui lupi in cattività e si basa sulla vecchia idea che i lupi hanno la tendenza a combattere all'interno di un branco per ottenere il dominio. Si pensava che i vincitori di tali controversie fossero "alfa". Il popolare programma televisivo di Cesar Millan The Dog Whisperer, in particolare, ha promulgato tali metodi.

Questa filosofia di addestramento persiste ancora considerando che gli studi più recenti condotti da David Mech hanno dimostrato che "branchi" di lupi in natura consistono in una famiglia composta da una coppia di adulti chiamati "genitori" o "allevatori" (e non "alfa" come si credeva in precedenza ) e la loro progenie.

Per decenni, il comportamento dei cani è stato interpretato usando una gerarchia di dominanza lineare estrapolata da un modello di branco di lupi. Ciò ha portato all'uso pervasivo di costrutti di dominio per spiegare erroneamente una varietà di problemi comportamentali del cane. In particolare, il comportamento aggressivo è stato erroneamente equiparato al dominio.

- Dr. Lore I. Haug, comportamentista veterinario certificato

2. Formazione con Clicker

L'addestramento con i clicker si basa su un rinforzo positivo e si basa fortemente sull'uso di uno strumento per produrre rumore noto come "clicker". Attraverso un processo di ricarica, il suono del clic di questo strumento diventa un predittore di prelibatezze e il suo suono può essere utilizzato per contrassegnare con precisione i comportamenti desiderati e fornire comunicazioni all'avanguardia.

3. Formazione elettronica

L'addestramento elettronico, noto anche come addestramento con colletto antiurto, d'altra parte, si basa sull'uso di correzioni attraverso l'uso di un collare elettrico che eroga uno shock quando il cane non riesce a svolgere il comportamento desiderato. La formazione elettronica rientra nella categoria dei metodi basati sull'avversione.

Non tutti gli esperti concordano sul metodo migliore

Nei circoli di addestramento del cane (quasi come nei partiti politici), gli addestratori di cani spesso si oppongono l'un l'altro nelle loro opinioni e credenze personali. Non è insolito notare dibattiti molto accesi sui forum dei social media e in molte sezioni di commenti sui siti Web. In effetti, tra gli addestratori di cani, c'è un detto popolare: "Metti tre addestratori di cani in una stanza e l'unica cosa su cui due addestratori di cani possono concordare è che il terzo addestratore ha torto".

Ogni addestratore di cani ha una forte convinzione personale che i loro metodi di addestramento sono i migliori, ma lo sono davvero? Essere il "migliore" si riduce a come reagisce un cane e ai metodi più sicuri e meno invasivi.

Cosa dicono gli studi? Vincono i metodi basati sui premi

Numerosi sondaggi e una manciata di studi empirici in passato hanno fornito alcuni spunti sull'impatto che alcuni metodi o strumenti di addestramento possono avere sui cani. Uno dei più famosi sondaggi condotti nel 2009 ha determinato che tecniche di confronto come calciare un cane, ringhiare contro un cane, forzare fisicamente un cane a liberare un oggetto dalla sua bocca, sottoporre un cane a un tiro alfa, fissare e afferrare un cane da guance, e scuotendo un cane, infatti, innesca risposte aggressive in almeno un quarto di essi.

Nonostante il fatto che questi sondaggi forniscano informazioni pertinenti, il loro punto debole è che forniscono approfondimenti piuttosto che trasmettere informazioni su misure oggettive; offrono anche prove scientifiche limitate. Mancava una valutazione più completa, ma un recente studio del 2019 sta ora colmando il divario.

Secondo questo studio del 2019, 92 cani sono stati reclutati e divisi in tre scuole di addestramento del cane basate sulla punizione ("gruppo avverso") e quattro (basato sulla ricompensa). Una valutazione del benessere a breve termine è stata effettuata prendendo alcune registrazioni video delle sessioni di allenamento e sei campioni di saliva. I video sono stati usati per cercare segni di comportamenti legati allo stress nei cani come ansimare, sbadigliare, leccarsi le labbra e abbassare la posizione del corpo. I campioni di saliva avevano lo scopo di controllare i livelli di cortisolo di un cane, che è un ormone che viene rilasciato nel flusso sanguigno e picchi durante i periodi di forte stress.

I risultati (non sorprendentemente) hanno scoperto che i cani sottoposti a metodi di allenamento basati sull'avversione hanno mostrato un'alta frequenza di comportamenti legati allo stress e un aumento medio della concentrazione di cortisolo salivare a 0, 10 µg / dL dopo l'allenamento. I cani addestrati con metodi basati sulla ricompensa non hanno mostrato cambiamenti significativi nei loro livelli di cortisolo.

Sono stati notati anche effetti a lungo termine nel gruppo basato sull'avversione, il che dimostra che il rischio di stress dovuto all'esposizione cumulativa a esperienze avversive è reale. I cani nello studio sottoposti a tale addestramento hanno scoperto di avere "giudizi" più pessimistici di stimoli ambigui durante un compito di parzialità cognitiva. Questo studio ha quindi dimostrato che i cani addestrati con metodi basati sulla punizione hanno mostrato un benessere ridotto rispetto ai cani addestrati con metodi basati sulla ricompensa.

I nostri risultati mostrano che i cani da compagnia addestrati usando metodi basati sull'avversione hanno avuto un benessere inferiore rispetto ai cani da compagnia addestrati usando metodi basati sulla ricompensa, sia a breve che a lungo termine .... Criticamente, il nostro studio evidenzia il fatto che il benessere dei cani da compagnia addestrati con metodi basati sull'avversione sembra essere a rischio.

- Vieira de Castro et al.

Riferimenti

  • Guilherme-Fernandes J, Olsson IAS, Vieira de Castro AC. I metodi 756 di addestramento basato sull'avversione compromettono effettivamente il benessere dei cani ?: Una revisione della letteratura. Appl Anim Behav Sci. 2017; 757 196, 1-12.
  • Vieira de Castro AC, Fuchs D, Pastur S, et al. Il metodo di allenamento è importante ?: Prova dell'impatto negativo dei metodi a base avversiva sul benessere del cane da compagnia. bioRxiv 2019: 1-34.
Tag:  Gatti Proprietà dell'animale domestico Corpo Umano