Quando il tuo cane ferisce la punta della coda: un rimedio semplice e fatto in casa

Contatta l'autore

Il mio cane è ferito, la coda agitata sanguina ovunque

Un giorno, quando mi sono chinato per raccogliere qualcosa dal pavimento della cucina, ho notato schizzi rossi sul frigorifero. Cos'è quello? Mi chiedevo. Ketchup?

Poi ho notato più schizzi sugli armadietti, attraverso la parte anteriore del forno, lungo il muro e altro ancora sulla porta della dispensa, che si trova accanto all'entrata dove di solito entriamo in casa. L'ho pulito, rendendomi conto che in realtà era sangue, ma non sono riuscito a trovare la fonte. Ho controllato entrambi i cani: zampe, facce, lati. Niente. Ho pulito più schizzi di sangue in tutta la casa, anche nelle aree alte sulle pareti. Cosa stava facendo lassù? Ho avuto visioni di un film horror.

Presto mio marito tornò a casa e, come al solito, venne saltato e leccato da due cagnolini eccitati. Fu allora che notò la coda di Remy. La punta era di un rosso vivo e sanguinava attivamente mentre Remy si agitava come un matto, così felice di vedere uno dei suoi umani preferiti. Nella sua eccitazione, gettò più sangue in tutta la cucina e lo schizzò anche a sei piedi di altezza. Più si eccitava, più la stanza era coperta di rosso. Questo è quando abbiamo appreso di una condizione chiamata "coda felice".

Che cos'è la sindrome della coda felice nei cani?

Si chiama "coda felice" perché questo tipo di lesione si verifica quando un cane scodinzola con una vendetta. Come il nostro Remy, che corre a sbattere la coda come una frusta su mobili, pareti, elettrodomestici e porte, un cane con la coda felice finisce con un moncone insanguinato dopo ripetuti traumi. Parla di un luogo difficile da bendare, per non parlare di una ferita che continua a riaprire prima che abbia mai la possibilità di guarire.

Gestire Happy Tail a casa

Dopo aver comunicato le condizioni di Remy al nostro veterinario, abbiamo finalmente trovato un modo semplice per avvolgere e proteggere la coda di Remy, che ha funzionato bene ed era molto meno costoso dei continui viaggi alla clinica veterinaria. Tieni presente che i veterinari trattano la coda felice, ma per alcuni proprietari è più ragionevole gestire la condizione a casa.

Comunicare sempre al veterinario lo stato di salute del cane indipendentemente dalla gravità della condizione che si sta gestendo a casa.

Prova ed errore: cosa non funziona

Dopo esserci praticamente seduti su Remy e aver pulito la sua ferita - cosa che notò chiaramente quando non era così distratto dalla sua eccitazione - abbiamo tentato il primo soccorso avvolgendo vagamente gli ultimi centimetri e la punta della coda in una garza e fissandola con nastro medico. Quel bendaggio è saltato fuori subito. Quindi abbiamo provato a spostarci da qualche centimetro in più con ancora più nastro. Ciò è durato solo poche volte prima che il "cono" della benda fosse capovolto nella stanza.

Ho letto che se avvolgi la coda dalla punta alla base (verso il corpo), rimane accesa, ma:

  1. Non avevamo molta garza a portata di mano.
  2. Eravamo certi che Remy o il suo compagno, Jazzy, si sarebbero prontamente impegnati a cercare di strappare o masticare la benda.

Quindi, abbiamo iniziato a girovagare per la casa per vedere cos'altro potremmo usare per avvolgere e proteggere quella punta malconcia di una coda per dargli la possibilità di guarire.

Uso del neoprene per proteggere una coda sanguinante

Quello che stai guardando (nella foto sopra) è in realtà un pezzo di neoprene che una volta faceva parte di una manica per un tubo per bere CamelBak. Ne abbiamo avuto uno in più e abbiamo tagliato un pezzo lungo circa tre pollici.

Il neoprene è un materiale flessibile utilizzato in prodotti come mute, maniche per laptop e bretelle per ginocchia, caviglie, polsi, ecc. E si adatta perfettamente, ma non troppo stretto attorno a qualsiasi cosa si trovi. Il neoprene aveva abbastanza "presa" per non scivolare via dalla pelliccia di Remy, anche quando iniziò a dimenarsi.

Il neoprene che abbiamo usato

Coprivaso per bevanda isolata con confezione di idratazione nera

Questo è lo stesso tubo in neoprene che abbiamo trovato in casa, che puoi acquistare separatamente. Qualsiasi pezzo di neoprene lo farà, ma questo è bello perché è già formato in un tubo. Tagliamo il tubo completamente aperto lungo il lato (non tentare di spingerlo sopra la punta della coda).

Mentre questa foto mostra il neoprene nero attorno al tubo di plastica (e con punte diverse), il prodotto venduto qui è solo il neoprene stesso.

Acquista ora

Come bendare la coda del tuo cane

Come sempre, comunica e lavora con il tuo veterinario prima di procedere con qualsiasi tipo di bendaggio di pronto soccorso non di emergenza sul tuo cane a casa. In alcuni stati, solo i professionisti medici autorizzati possono applicare bende, stecche e calchi sotto la diretta supervisione di un veterinario.

Il bendaggio errato può comportare l'amputazione

Un bendaggio errato può provocare l'amputazione dell'arto o della coda. Le bende troppo strette o avvolte in modo errato possono interrompere l'afflusso di sangue ai tessuti e possono causare una lenta guarigione delle ferite, morte dei tessuti e necrosi. Ecco perché è importante lavorare a stretto contatto con il veterinario.

Cos'è la tecnica di bendaggio corretta?

Qualsiasi tipo di bendaggio in una situazione di pronto soccorso dovrebbe risolvere immediatamente il sanguinamento attivo ed essere applicato sul punto più distale dell'estremità (il punto più lontano sull'estremità) e avvolto verso il corpo (sull'arto o sull'estremità).

Le bende vengono applicate in questo modo per favorire la circolazione e spingere la circolazione sanguigna e linfatica verso il centro del corpo. Se non avvolti in questo modo, arti, dita dei piedi, ecc. Possono gonfiarsi dolorosamente, causando traumi ai tessuti, infezione o morte dei tessuti.

Suggerimenti per il successo

Il nostro metodo è abbastanza semplice se riesci a far riposare il tuo cane per alcuni minuti. Remy aveva bisogno di essere messo su per farlo calmare e trattenerci abbastanza a lungo da permetterci di prenderci cura della ferita, ma anche una volta rilassato, l'infermiera canina, Jazzy, entrò in azione. Quindi, la prossima volta (e siamo abbastanza sicuri che ci sarà una prossima volta), Jazzy verrà rimosso dalla stanza.

Consigliamo vivamente di lavorare in un'area senza distrazioni con il cane. Inoltre, procedi con cautela se il tuo cane è fratturato (o eccessivamente instabile); in questo caso puoi optare per l'assistenza di un esperto gestore di animali per evitare lesioni a te stesso e agli altri.

Pronto soccorso: come trattare la coda sanguinante di un cane

  1. Innanzitutto, abbiamo pulito la ferita con acqua calda e sapone delicato (funziona anche il detergente per ferite).
  2. Lasciamo asciugare all'aria la punta della coda per un minuto, quindi usiamo uno spray antibatterico e successivamente applichiamo il balsamo per borse. Qualunque cosa tu usi, assicurati che sia approvato dal veterinario.
  3. Tagliamo un pezzo di neoprene lungo almeno tre pollici e, dato che era un tubo, lo apriamo piuttosto forzandolo sulla punta della coda. Quando abbiamo posizionato il neoprene intorno alla coda, gli abbiamo permesso di estendersi di circa mezzo pollice oltre la punta.
  4. Abbiamo usato del nastro medico per avvolgere e fissare il neoprene (ma non troppo strettamente). (Il nastro medico aderisce bene al neoprene ed è bello e flessibile. È abbastanza facile da strappare una volta che hai finito l'avvolgimento e non si stacca facilmente, rendendo più difficile per un cane sgranocchiare.) Questo metodo ci ha permesso per rendere il neoprene abbastanza comodo senza disturbare il nostro cane. Il neoprene stesso forniva abbastanza imbottitura che il nastro non si restringeva. Ci siamo anche assicurati di non legare con nastro adesivo l'estremità aperta del neoprene per far "respirare" la lesione.
  5. Abbiamo controllato quotidianamente la coda per eventuali segni di infezione. Le piccole ferite alla coda possono sanguinare molto, quindi l'abbiamo pulita bene e l'abbiamo guardata ogni giorno per determinare l'entità della lesione e se si è divisa o meno.

Si consiglia vivamente che se la coda non sembra guarire rapidamente, come con qualsiasi ferita, o se la ferita sembra "sostanziale" dopo averla pulita e può vederla bene, contattare il veterinario.

Una storia di successo della sindrome della coda felice

Al momento della stesura di questo, il nostro protettore per la punta della coda fatto in casa, che è aperto all'estremità appena oltre la punta per consentire il flusso d'aria oltre alla protezione della coda, è stato lì per quattro giorni e Remy non ha tentato di ottenere fuori. Questo ci indica che è comodo e non troppo stretto. Anche Remy è stato il suo solito scuotimento, il suo dado matto e i controlli periodici sulla punta della coda hanno dimostrato che la ferita sta ancora migliorando nonostante lui abbia sbattuto la coda e la manica in neoprene in tutta la casa.

La sindrome della coda felice può essere una condizione frustrante con cui lavorare, ma ci sono soluzioni. Spero che questo articolo possa essere di aiuto. Sentiti libero di condividere la tua storia nella sezione commenti qui sotto.

Un altro metodo di applicazione della fasciatura della coda

Tag:  Diabete-Mine conigli Cani