Quanti pesci dovresti mettere in un acquario?

Contatta l'autore

Lavora sul serbatoio prima di acquistare il pesce

La prima cosa che fanno molti nuovi proprietari di acquari è esaurirsi e comprare un gruppo di pesci colorati, ma se non sai quanti pesci dovresti mettere nel tuo nuovo acquario o quanti sono troppi, potresti finire per arrossire alcuni nello scarico in breve tempo.

È molto meglio fare i compiti prima di rifornire un acquario con nuovi pesci. Il tuo acquario è un ecosistema sottomarino e la composizione chimica dell'acqua è indispensabile per sostenere i tuoi pesci e mantenerli sani. Diamo un'occhiata a quanti pesci il tuo acquario può contenere in sicurezza.

Resisti!

Prima di andare al negozio, continua a leggere! C'è altro da imparare per salvare i tuoi pesci!

Numero di pesci in una vasca

Il numero di pesci che si adatteranno al tuo acquario dipende dalle dimensioni dell'acquario. Ciò può sembrare ovvio, ma c'è anche un po 'di più. Mentre non esiste un modo perfetto per determinare il numero effettivo di pesci che dovresti immagazzinare nel tuo acquario, esiste una regola generale, ed eccolo qui:

Quanti pesci per acquario?

1 pollice (di pesce) per ogni 1 gallone di acqua

Sembra molto semplice, vero? Sbagliato! Il problema è che questa affermazione eccessivamente semplificata è quasi impossibile da applicare per qualsiasi nuovo proprietario di acquari. Questo perché i pesci con cui abbiamo una vasca per pesci sono generalmente bambini e cresceranno. Non ho mai visto un proprietario di animali nel negozio di pesci calcolare attentamente la dimensione matura del pesce acquistato. Questo significa guai lungo la strada per alcuni di loro.

Per una stima generale, in un tipico acquario da 10 galloni, puoi facilmente supportare 6-8 pesci, a patto che nessuno sia grande. Un acquario da 20 galloni lo raddoppia. Prova a mescolarlo con i pesci che amano essere bassi e altri che amano nuotare in alto, e il tuo acquario si sentirà molto pieno.

Tuttavia, l'unico modo per creare un ambiente sottomarino veramente sano e per determinare quanti pesci il tuo acquario tratterrà è quello di crescere nel tempo. Ecco il processo delineato per come fare proprio questo.

Cosa fare prima di aggiungere il pesce

Uno dei passaggi più importanti nella creazione di un nuovo acquario è preparare l'acqua, e l'acqua fresca del lavandino non è il luogo ideale per i nuovi pesci. Innanzitutto è necessario passare attraverso un processo chiamato ciclismo dell'acquario per configurare questo nuovo ecosistema.

Che cos'è l'acquario in bicicletta e come si fa?

Ciclare il tuo acquario significa far iniziare a lavorare i batteri in modo da stabilizzare l'acqua e preparare se per i pesci.

  1. Per cominciare, dopo aver installato il serbatoio, lasciarlo funzionare per alcuni giorni senza pesci per far scorrere l'acqua attraverso il filtro. I batteri inizieranno a imporsi, compresi quelli buoni.
  2. Questo è anche il momento di regolare la temperatura per farlo nel modo giusto, quindi non devi sperimentare il tuo nuovo riscaldatore a spese dei tuoi pesci. Una gamma di 75-80 gradi è un buon bersaglio, quindi spara per la metà di quella gamma e ti piacerà la maggior parte dei pesci tropicali.
  3. Infine, prepara un po 'di cibo per pesci, un piccolo schiumatoio, un kit per il test dell'acqua e un sifone in modo da poter essere un proprietario responsabile del pesce una volta arrivati ​​i piccoli. Uso un sifone che avvia facilmente il flusso dell'acqua con la compressione di una sacca d'aria incorporata nel tubo e adoro le strisce reattive per l'acqua per facilità d'uso.

Aggiunta del primo pesce ad un acquario

Ora che sei pronto, vai avanti e vai al negozio di animali. Il compito dei primi pesci è quello di stabilire ulteriormente l'ambiente. Può essere difficile lì dentro, quindi invia qualche pesce duro. Secondo me, il tuo primo pesce dovrebbe essere un Danio . Sono attraenti ma resistenti. Probabilmente puoi anche trovarne alcuni ad un prezzo molto ragionevole.

Evita il pesce dolce e carino in questo momento. Sono per dopo, quando il serbatoio è ben consolidato. Hai bisogno di un pesce che andrà a questo punto e Danios è una scelta perfetta.

  1. Inizia con 2-3 pesci, supponendo che hai almeno un serbatoio da 10 galloni. Se il tuo acquario è più piccolo di così, un singolo pesce può iniziare le cose.
  2. Quando porti questo pesce a casa, dai da mangiare leggermente. Troppo cibo è una pessima idea. Potresti notare che il pesce impiega un giorno a mangiare bene.
  3. Nutri non più di quanto mangerà il pesce in un minuto o due, altrimenti peggiorerai l'ambiente.

Kit di test per acqua di pesce

Ora che sei sulla buona strada, inizia a testare l'acqua con un kit di test dell'acqua dell'acquario di qualche tipo. Puoi trovare tutti i tipi, ma io personalmente uso le strisce reattive, che sembrano fare un buon lavoro, e adoro la comodità di usarle. Con un kit di test all-in-one, è possibile monitorare l'acqua per questi componenti chiave:

  • Livello di pH: questa è una misura di acidità o alcalinità nell'acqua. Il tuo pesce può prendere la gamma esterna di entrambi, ma non gli piacciono i rapidi cambiamenti in esso. L'intervallo desiderato è 6, 5-8, 2.
  • Alcalinità: misura la probabilità che si riesca a mantenere un livello di pH nel serbatoio. L'intervallo ottimale è 120-180 ppm per un serbatoio di acqua dolce.
  • Durezza: misura cose come il calcio nell'acqua. Troppo duro o troppo morbido può essere dannoso per i pesci. La gamma migliore è tra 50-150 ppm per quasi tutti i pesci tropicali.
  • Nitrato e nitrito: questi sono fondamentalmente ricavati dallo spreco di batteri che aiutano a tenere sotto controllo l'ammoniaca. È meglio avere un livello inferiore a 40 ppm per nitrato e 0, 5 ppm per nitrito.
  • Ammoniaca: Questo è fondamentalmente creato dallo spreco del tuo pesce. In un nuovo acquario potrebbe registrarsi a un livello negativo, ma una volta che i batteri buoni si attivano questo numero non dovrebbe ridursi a nulla. Il livello migliore per l'ammoniaca è zero.

Inizia subito e misura la tua acqua per queste cose settimanalmente e scrivila. Quindi, puoi monitorare i progressi e decidere quando è sicuro aggiungere qualche altro pesce. Fondamentalmente, una volta che i tuoi livelli chimici sono sotto controllo, puoi aggiungere più pesci, 2-3 alla volta, fino a quando pensi che i tuoi pesci abbiano colpito il tappo d'acqua da 1 pollice per gallone - dopo aver proiettato le loro dimensioni finali, ovviamente.

Come mantenere pulito un acquario

Una volta che hai fatto il lavoro per ciclare l'acquario, testato regolarmente l'acqua e hai aggiunto lentamente nuovi pesci, assicurati che il serbatoio funzioni correttamente. Ecco le attività ricorrenti che dovrebbero essere sul tuo calendario per mantenere l'acquario in perfetta forma.

  • Attività quotidiane: dai da mangiare ai tuoi pesci due volte al giorno, ma solo quanto mangeranno in 1-2 minuti. Assicurati che la temperatura sia ancora corretta, specialmente se le stagioni cambiano o la posizione è vicino a una finestra.
  • Attività settimanali: eseguire i test dell'acqua e annotare i risultati. Utilizzare il sifone per rimuovere il 10% di acqua dal serbatoio e riempirlo con acqua dolce trattata per rimuovere il cloro.
  • Attività mensili: controlla il tuo filtro e sostituiscilo se necessario, e probabilmente lo è. Usa il tuo sifone per aspirare la ghiaia per raccogliere spazzatura sciolta. Sostituire l'acqua persa con acqua dolce trattata per rimuovere il cloro.

Sii paziente e continua a testare l'acqua

Spero che tu abbia imparato che, tanto importante quanto quanti pesci dovresti mettere nel tuo acquario, il metodo con cui li aggiungi è ancora più importante. La regola da 1 pollice a 1 gallone è una vecchia regola empirica, ma non è perfetta. Il modo migliore per misurare è continuare a testare l'acqua e aggiungere lentamente i pesci. Credimi, quando hai raggiunto un limite, il tuo test dell'acqua lo mostrerà rapidamente, ma è meglio evitare quel momento.

Ricorda, fai scorrere il serbatoio, aggiungi solo 2–3 pesci per iniziare e prova l'acqua. Soprattutto, sii paziente. Potresti desiderare un acquario pieno di pesci, ma a lungo andare, lento e costante vincerà la gara. Fai in modo che ogni pesce conti, perché prendendoti cura della tua acqua con cura, dovrebbero essere nel tuo acquario a lungo. In bocca al lupo!

Tag:  Formazione-Center Rettili e anfibi Diabete-Mine