4 diversi tipi di gechi che rendono grandi animali domestici

Contatta l'autore

4 popolari animali domestici Gecko

Ci sono circa 1500 diverse specie di gechi, lucertole nel sottordine gekkota. Sono rettili affascinanti che sono in grado di arrampicarsi, anche superfici lisce, come il vetro e camminare sui soffitti, grazie ai cuscinetti adesivi sulle dita dei piedi.

Questi sono stati oggetto di molti studi scientifici, ogni blocco è coperto da migliaia di peli, noti come setae, ognuno dei quali è suddiviso in centinaia di spatole, lunghe 0, 2 micron. Si pensa che le forze adesive incredibilmente forti del piede del geco siano prodotte dalle forze di Van der Waals tra le spatole e la superficie.

Sono anche le uniche lucertole che possono vocalizzare. In effetti il ​​nome geco deriva dal suono il suono che il geco tokay produce. Una coppia di rettili interagirà tra loro emettendo suoni cinguettanti, oltre a dondolare la testa o scodinzolando.

I gechi possono facilmente perdere la coda come forma di difesa. La coda ricrescerà, anche se spesso non avrà lo stesso aspetto della coda originale e non avrà lo stesso colore. Pertanto, quando si tengono questi animali è importante assicurarsi che non li lascino cadere. Non afferrare mai un geco per la coda ed evitare di toccarlo.

Di tutte le specie di gechi trovati in tutto il mondo, diverse specie sono allevate in cattività. Di seguito è una descrizione dei quattro diversi tipi di gechi comunemente disponibili per le persone che vogliono tenerli come animali domestici.

1. Il geco leopardo

Il geco leopardo, Eublepharis macularius, è il geco più comune tenuto come animale domestico. Originario dei deserti del Pakistan e dell'India nord-occidentale, è molto resistente e facile da curare. I gechi leopardo sono insoliti differiscono dalla maggior parte dei gechi, in quanto vivono a terra e non si arrampicano. Sono notturni, trascorrono le giornate calde nascoste sotto le rocce o in buchi nel terreno, e se tenuti in un terrario apprezzano i nascondigli.

Attraverso l'allevamento selettivo, è ora disponibile una grande varietà di morph di colore. Questi vanno dagli albini, alle lucertole con motivi diversi dalle fasce selvagge, conosciute come giungla, alle lucertole che hanno una grande quantità di pigmento arancione, quelle con una lunga banda che va dalla testa alla coda e molte altre. Il leader assoluto nel campo del morphing riproduttivo è Ron Tremper, che è stato il primo a sviluppare molte delle diverse varianti di colore e genera ancora gechi sorprendenti oggi.

I gechi leopardo sono abbastanza docili e possono facilmente abituarsi a essere gestiti dai loro custodi.

2. Il geco crestato (una volta pensato estinto, ora un animale domestico molto popolare)

Questi gechi notevoli si trovano solo nelle foreste della Nuova Caledonia. Una volta erano ritenuti estinti, e sono stati scoperti di nuovo solo nel 1994. Ora, attraverso un programma di allevamento in cattività negli Stati Uniti e in Europa, sono uno degli animali da rettile più popolari e sono molto facili da trovare dagli hobbisti che cercano di tienili.

Il nome comune di ciliati Rhacodactylus deriva dalle proiezioni della pelle simile a un capello sopra ogni occhio, e corre dagli occhi alla coda. Questo gli ha anche dato il nome di 'ciglia geco'. Queste lucertole sono notturne e arboree. Le loro dita adesive finiscono in piccoli artigli che li aiutano ad aggrapparsi alle superfici. La coda è anche semi-prensile e termina in un cuscinetto adesivo.

Questi sono gechi abbastanza resistenti, facili da mantenere e tollerano di essere gestiti dai loro proprietari. Oltre agli insetti, si nutrono di frutta e possono essere mantenuti con una dieta commerciale, sfacciata, venduta sotto forma di polvere. Richiedono un alto vivaio con molti rami per arrampicarsi e preferibilmente piante vive.

3. I gechi del giorno del Madagascar

I gechi di Phelsuma sono endemici del Madagascar e delle isole circostanti. Sono di colore molto brillante, spesso verdi con segni rossi, sebbene il geco al neon, abbia una testa gialla e due linee al neon blu che corrono lungo il fianco. Macchie blu sono presenti anche su altre specie come il divertente ombretto blu che usa il geco polvere d'oro.

A differenza della maggior parte delle specie, i gechi Phelsuma sono diurni, attivi durante il giorno. Amano prendere il sole su un ramo e hanno bisogno di una forte luce UV per consentire loro di assorbire il calcio e far risaltare i loro migliori colori. Sono più sensibili agli errori nell'allevamento rispetto alle specie precedenti, ma con un'attenta ricerca e installazione possono fare molto bene nel terrario e sono abbastanza facili da allevare.

Tendono ad essere molto aggressivi, ma solo l'uno verso l'altro e di solito sono tenuti in coppia. Due maschi alloggiati insieme combatteranno fino alla morte di uno di loro. Un maschio e una femmina di solito coesisteranno bene, ma quando una coppia si presenta l'un l'altro devono essere osservati attentamente per assicurarsi che stiano andando d'accordo. Tendono ad essere piuttosto timidi e devono abituarsi al loro guardiano prima di lasciarsi osservare. A causa della loro pelle molto fragile, non devono essere maneggiati.

Per aiutarli a sentirsi a casa, i loro alti terrari dovrebbero essere ben piantati e arredati con una varietà di tubi di bambù, in cui si nascondono e dormono. Se tagli alcuni piccoli buchi nel bambù, sarai ricompensato dalla vista dei piccoli gechi che sporgono la testa, dopo che le luci si accendono per sorvegliare l'ambiente circostante.

4. Il geco blu elettrico

I gechi di Lygodacylus williamsi meritano sicuramente il loro nome comune di geco blu elettrico, sebbene siano solo i maschi a sfoggiare il colore blu brillante, le femmine vanno dal marrone scuro al verde. Queste piccole lucertole sono state scoperte nella foresta di Kimboza nella Tanzania orientale negli anni '50 e sembra essere l'unico posto sulla terra dove si possono trovare.

Sfortunatamente il loro habitat naturale viene distrutto dal disboscamento, quindi è probabile che il loro numero in natura diminuisca in modo allarmante. A partire da marzo 2012 l'esportazione di lucertole selvatiche è stata completamente vietata, quindi tutti i futuri animali domestici dovranno provenire dall'allevamento in cattività del piccolo numero di lucertole già esportate. Dopo il divieto i loro prezzi sono saliti alle stelle, tuttavia, man mano che ne vengono allevati di più, è possibile che scendano di nuovo.

Nel complesso questo è uno sviluppo piuttosto gradito poiché i gechi allevati in cattività sono molto più resistenti e facili da tenere rispetto agli animali selvatici catturati.

Il geco blu elettrico è spesso definito geco diurno, ma non appartiene al genere Phelsuma, quindi non è un vero geco diurno. Tuttavia, la sua cura è molto simile ai gechi di Phelsuma, è anche attiva durante il giorno, richiede una vasca alta e piantata e mangia insetti e nettare. I maschi sono territoriali e solo uno dovrebbe essere tenuto in un recinto.

I gechi comunicano attraverso una serie di cinguettii, gonfiando la gola, muovendo la testa e scodinzolando. Sono gechi audaci, facilmente addomesticati e sebbene troppo piccoli e fragili per essere maneggiati, impareranno a arrampicarsi sulle mani dei loro proprietari e prendere cibo da esso.

Tag:  Rettili e anfibi Corpo Umano conigli