Comprensione della natura contro il concetto di allevamento nei cani

I comportamenti dei cani sono governati dall'istinto o dall'ambiente?

Comportamenti del cane: imparato o istintivo?

La natura o l'allevamento governa il comportamento del tuo cane? Gli studi suggeriscono che il comportamento di un cane ha luogo a causa di materiale genetico (istinto) ed esperienza (apprendimento). Il modo migliore per differenziare i due è porre la domanda: il cane ha dovuto imparare il comportamento o era innato (naturale, quindi dettato dagli istinti)?

Un cucciolo in genere non ha bisogno di imparare ad allattare una volta nato. L'assistenza infermieristica, quindi, è un comportamento innato. I cuccioli nascono con un forte istinto di allattamento e questo è ciò che aiuta il cucciolo a sopravvivere. Un altro comportamento istintivo mentre il cucciolo cresce è l'istinto di giocare. Nessun cucciolo deve imparare a giocare, succede e basta. La natura ha instillato questo istinto nei cuccioli in modo che possano giocare con altri cuccioli e praticare le abilità di caccia necessarie per sopravvivere.

Tuttavia, non tutto ciò che fa il cucciolo è dettato dall'istinto. L'ambiente del cucciolo svolge un ruolo nel consentire al cucciolo di apprendere nuovi comportamenti. Ad esempio, giocando con altri cuccioli, il cucciolo apprende che se morde un compagno di gioco troppo forte, il cucciolo morso probabilmente strillerà per il dolore e si ritirerà dal gioco. Con il tempo, il cucciolo pungente impara che per giocare, deve mordere meno forte. Ecco come i cuccioli alla fine imparano a inibire il loro morso.

La domanda principale per differenziare i due è quindi: il cane ha dovuto imparare il comportamento? Altrimenti, molto probabilmente era istintivo. I comportamenti istintivi e appresi sono anche chiamati natura e educazione.

La natura, come suggerisce il nome, indica comportamenti dettati dalla natura, quindi sono naturali, istintivi. Caccia, alimentazione, riproduzione sono tutti comportamenti naturali.

La cultura è ciò che viene appreso attraverso l'ambiente attraverso le esperienze. Un cane può cacciare per istinto, ma può imparare attraverso l'esperienza che le puzzole non sono una preda che merita fastidio. La natura non glielo ha insegnato, l'esperienza è stata spruzzata. È importante notare che le esperienze apprese non vengono tramandate alla prole. Pertanto, se uno ha un cane ha imparato completamente a non cacciare la puzzola, i suoi cuccioli non sapranno evitare le puzzole, ma la loro esperienza nel tempo li insegnerà.

Per quanto la natura e il nutrimento sembrino due concetti distinti che creano in realtà il "dibattito tra natura e cultura", entrambi sono intrecciati e lavorano in sinergia.

Il dibattito tra natura e cultura

Esistono diverse discipline e scuole di pensiero che ruotano attorno al mondo del comportamento canino. Spesso ci sono dibattiti sulla natura e il nutrimento. La verità è che i due concetti sono spesso intrecciati e in realtà non possono essere separati l'uno dall'altro.

Secondo Paul Chance Ph.D. in psicologia dalla Utah State University e autore del libro "Learning & Behaviour" che chiede quale sia la più importante nel determinare il comportamento, l'eredità o l'ambiente? " è come chiedere: "Qual è più importante nel determinare l'area di un rettangolo, larghezza o lunghezza?" "I due sono indissolubilmente intrecciati e cercare di separarli non servirà a nessuno scopo particolare".

Un cucciolo, ad esempio, può iniziare il gioco per istinto, ma questo istinto porta all'apprendimento attraverso nuove esperienze. Il cucciolo imparerà attraverso l'esperienza per inibire il suo morso, per calibrare il suo corpo in modo da balzare meglio, per dare segnali calmanti se un altro cucciolo sta giocando troppo duro e così via. Anche durante l'allattamento, che è un comportamento istintivo, un cucciolo impara attraverso l'esperienza.

Ad esempio, il cucciolo può imparare a preferire una tettarella a un'altra e può imparare a impedire all'altro fratello di avere accesso a quella particolare tettarella. L'istinto e l'ambiente quindi si intrecciano indissolubilmente e lavorano insieme nella realizzazione di quel meraviglioso animale che amiamo così tanto, il cane.

Razze canine: perché la natura / educazione è importante

Il dibattito sull'ambiente e la genetica gioca un ruolo significativo nel determinare la vera natura dei cani nella lista nera, vittime della legislazione specifica sulla razza. Pitbull, Rottweiler, Doberman e così via hanno una predisposizione ereditaria all'essere "aggressivi" come le compagnie assicurative vogliono farci credere o è un risultato dell'ambiente in cui sono cresciuti?

L'ambiente sembra svolgere un ruolo molto importante. Infatti, pitbull, rottweiler e doberman allevati in un ambiente di vita e da proprietari responsabili, tendono a fiorire in animali domestici amorevoli. Alcuni sono anche diventati cani da terapia!

Tuttavia, non si può nascondere che anche la genetica abbia un ruolo. Gli allevatori irresponsabili che non testano il temperamento del loro allevamento possono produrre a volte (o di proposito o per ignoranza), campioni a nervosismo debole che possono trasformarsi in una responsabilità. Tuttavia, nella casa giusta, tali esemplari possono essere girati.

Quindi, in definitiva, nessuna regola può essere impostata sulla pietra. Affermare che Rottweiler, pitbull e Doberman e così via sono inclini a essere aggressivi è come dire che tutte le persone di una certa razza sono inclini ad atti criminali.

Sappiamo tutti che questo sarebbe assolutamente sbagliato, e quindi, proprio come nell'uomo, i cani vengono con le loro personalità che sono il risultato sia del loro ambiente che della loro genetica. Come afferma il sapiente ricercatore / scrittore scientifico Robert Sapolsky, la strada da percorrere è decisamente lunga: “Nessuna eredità. Nessun ambiente. Solo l'interazione tra i due. "

Tag:  Animali esotici Rettili e anfibi Prospettiva