Il modo giusto di prendersi cura di un cavallo da salvataggio

Contatta l'autore

Proprio in questo momento i cavalli vengono trascurati e maltrattati da qualche parte. Anche la macellazione è una possibilità. La maggior parte di questi cavalli trascurati finisce nelle aste. Tutti gli stati li hanno; probabilmente hai aste di cavalli vicino a dove vivi. In alcuni luoghi, le aste si svolgono una volta alla settimana, mensilmente o addirittura ogni giorno.

Queste aste sono un buon posto per trovare cavalli che hanno bisogno di essere salvati. Ti preghiamo di prendere in considerazione le aste se sei nel mercato di un cavallo. I cavalli non devono necessariamente essere registrati con un pedigree e un lignaggio perfetti per fare un buon animale domestico!

Potresti salvare il cavallo dal finire in un macello e, di conseguenza, sul tavolo di qualcuno in Belgio per cena.

Ci sono sempre più soccorsi equini negli Stati Uniti, ma la maggior parte ha fondi e risorse limitati per l'acquisto e la cura dei cavalli da salvataggio. Per questo motivo molti non sono in grado di salvare tutti i cavalli che hanno bisogno di aiuto.

Puoi aiutare partecipando a un'asta e portando un cavallo (o più, se hai la stanza e le risorse) a casa con te!

I problemi tipici del cavallo di salvataggio includono zoccoli troppo cresciuti, fondatore e malnutrizione.

Come i cavalli di salvataggio sono diversi

I cavalli da salvataggio spesso non funzionano allo stesso modo dei cavalli che sono stati curati correttamente. Potrebbero essere rimasti senza una dieta e cure sanitarie adeguate per lungo tempo, il che può influire sul loro sistema metabolico e digestivo.

Cappotto e zoccoli

Inoltre, possono avere malattie o essere infestati da parassiti. Molto spesso, non hanno ricevuto cure adeguate per gli zoccoli e sono soggetti a problemi del fondatore e di altri zoccoli. Quasi sempre, i loro denti hanno bisogno di galleggiamento o altra attenzione, specialmente nel caso di cavalli anziani.

Possono avere condizioni della pelle che devono essere curate. Le infezioni fungine sono abbastanza comuni. Hanno bisogno della pronta valutazione di un veterinario competente e di cure speciali per riportarli in salute senza scioccare i loro sistemi.

Nutrire un cavallo da salvataggio

La prima cosa che penserai di dover fare è "nutrire il cavallo". Sbagliato! Questa è la cosa peggiore che puoi fare! La cosa più importante da tenere a mente è che qualsiasi regolazione dovrebbe essere fatta gradualmente e con piccoli incrementi.

Se stai tenendo il cavallo in una stalla o in un terreno asciutto, tieni sempre fieno di erba fresca pulita (erba, non erba medica) e acqua davanti a loro in ogni momento. Questi due punti di dieta possono avere un accesso illimitato a.

Ma per quanto riguarda la granulazione, dai da mangiare al cavallo solo una manciata molto piccola di un alimento completo in pellet 3-5 volte al giorno. Se gli dai di più, potresti colare il cavallo. Una miscela proteica del 10-11% è adeguata.

Dopo circa una settimana circa, se il cavallo non mostra segni di sofferenza, aumenta la quantità di grano a 1/2 libbra tre volte al giorno, fino a raggiungere la quantità specificata dal veterinario come una normale assunzione giornaliera per quel particolare cavallo.

Se il cavallo continua a tollerare il cambiamento di dieta, si dovrebbe essere in grado di aumentare la razione totale giornaliera di una libbra ogni dieci giorni. Se il tuo cavallo salvato è un cavallo anziano, dovrebbe ricevere palline anziane invece di un'alimentazione regolare, poiché l'alimentazione regolare è troppo dura per i loro sistemi digestivi.

Ci vuole molto tempo per riprendersi dall'essere denutriti. Non scoraggiarti. Il cavallo potrebbe impiegare fino a un anno per raggiungere una buona salute. Di solito, però, dopo una settimana o due sarai in grado di vedere una differenza marcata in meglio. Successivamente, i progressi sono lenti. Ricorda, il cavallo ha impiegato molto tempo per farlo in quel modo!

Salute e quarantena

Un cavallo appena salvato deve essere sempre messo in quarantena. Se ospitano malattie o parassiti, non vorrai che infettino altri cavalli che potresti avere. In genere, la quarantena dovrebbe durare per almeno 2 settimane.

Strangles ( Streptococcus equi ) richiede 10 giorni di incubazione prima che il cavallo inizi a mostrare segni di infezione. Inoltre, è meglio che il cavallo salvato sia tenuto separato dagli altri cavalli durante il suo recupero per ridurre lo stress dovuto alla lotta per il cibo, il dominio del gregge, ecc.

Il cavallo dovrebbe sottoporsi al test Coggins e dovresti aspettare e assicurarti che i risultati siano negativi. Potrebbero essere necessari alcuni giorni per ottenere i risultati. Alle aste dovrebbe esserci un veterinario che certifica che i cavalli sono Coggins negativi. Dovresti chiedere di vedere un Coggin negativo sul cavallo prima di portarlo a casa con te. Essere al sicuro è sempre la cosa migliore.

Mantieni il cavallo il più pulito, asciutto e confortevole possibile. E assicurati che la prima cosa che fai sia chiamare il veterinario per guardare il cavallo per determinare quali problemi di salute può avere il cavallo. Il consiglio del veterinario è il consiglio principale che dovresti rimandare e seguire!

Zoccoli e parassiti

L'altra cosa importante che devi fare è chiamare subito il tuo maniscalco e farlo guardare agli zoccoli del tuo cavallo salvato. Soprattutto se gli zoccoli sono ricoperti di vegetazione o sembrano fondenti. La cura dello zoccolo è estremamente importante nella vita di un cavallo!

Nella foto sopra è un esempio di come potrebbe essere la forma degli zoccoli di un cavallo salvato. Questo è Sugar Candy, un pony che ho salvato da un'asta locale. Quando l'hanno portata sul ring di vendita, tutti ridevano di lei e la chiamavano "Racchette da neve" - ​​ovviamente doveva tornare a casa con me!

I suoi zoccoli erano in realtà molto peggio di quello che sembrano in questa foto. Circa 6 pollici in più degli zoccoli erano sepolti in un terreno soffice che non si vede qui.

Ci vollero circa un anno e visite mensili da maniscalco per rendere i suoi zoccoli a metà strada normali. Le sue ossa erano cresciute in una posizione anormale ed era stata colpita, il che era molto doloroso e le rendeva difficile camminare.

Esistono opinioni diverse sulla rimozione dei parassiti nei cavalli da salvataggio. Come regola generale, il cavallo di salvataggio deve essere nutrito con pirantel tartrato (verme quotidiano) per 2 - 4 settimane, quindi a 4 settimane, deve essere somministrato ivermectina in base al peso del cavallo, quindi 6 - 8 settimane dopo, coperto con fenbendazolo e quindi continuare con un normale programma di rotazione worm.

Non è una buona idea somministrare Quest / moxidectina mentre nutre i cavalli con la piramide quotidiana di pirantel tartrato. Consulta il tuo veterinario in merito alle esigenze di worming del tuo cavallo.

Questioni sociali e mia esperienza

I cavalli da salvataggio hanno anche altri problemi. O sono stati abusati o sono stati bloccati in un pascolo o in un terreno arido da qualche parte e nessuno ha prestato alcuna attenzione a loro. Scoprirai che il tuo cavallo di salvataggio potrebbe essere mal di testa, mordere o calciare o avere altre cattive abitudini su cui dovrai lavorare.

Il cavallo non può essere abituato ad essere vicino alla gente. Ricorda qui, ancora una volta, che il cavallo ha impiegato molto tempo per farlo in questo modo, e ci vorrà tempo e pazienza per convincere il cavallo a fidarsi di te e imparare a fare ciò che vuoi che faccia. I cavalli richiedono attenzione e cura ogni giorno, giorno dopo giorno. Sii paziente con il cavallo e sarai ricompensato.

La foto all'inizio dell'articolo è di Shonac circa due settimane dopo che l'ho portato a casa da un'asta di cavalli locale. Ha le gambe fangose ​​da guadare nello stagno. Probabilmente non ti sta molto bene, ma per me è stato meraviglioso considerando come era quando l'ho trovato.

I suoi fianchi sporgevano almeno un piede su entrambi i lati, la testa tutta scriccata e sanguinante, la pioggia marciva su tutta la sua testa e nei suoi occhi. Questa è l'area rosa intorno ai suoi occhi. Era davvero un casino. In questa foto si era riempito considerevolmente ed era fino a 1/2 libbra di pellet senior 3 volte al giorno, più tutta l'erba e l'acqua che poteva mangiare.

Non ne ha mai abbastanza del pascolo! Era stato tenuto in un luogo asciutto senza cibo o acqua! Il veterinario ha detto che aveva circa 20 anni. vecchio. Era così malnutrito che riusciva a malapena a rialzarsi o camminare quando l'ho portato a casa per la prima volta.

Shonac era un Appaloosa che ha fatto lo "Shuffle indiano". Sotto il bianco, la sua pelle aveva macchie nere dappertutto come una dalmata. Tutti dicevano "è così brutto!", Ma era un cavallo molto gentile, e chiunque poteva fare qualsiasi cosa con lui: i bambini piccoli potevano camminare sotto il suo ventre e tirargli la coda e non gli dispiaceva un po '. Shonac è ​​un nome indiano che significa qualcosa come "colui che sopravvive a grandi difficoltà, ma alla fine raggiunge una grande fortuna". Ho pensato che fosse perfetto per lui.

Shonac visse per 2 anni e mezzo. dopo essere stato salvato. I suoi ultimi giorni furono trascorsi in una fattoria di 21 acri, mangiando buona erba del Kentucky in compagnia di altri 14 cavalli. Shonac è ​​stato davvero l'inizio del salvataggio per me. Purtroppo, ha attraversato il Rainbow Bridge. Mi manca il mio amico.

Ulteriori informazioni su Rescue Horse Care, salute e addestramento

L'American Association of Equine Practitioners (AAEP) ha sviluppato una nuova guida alle risorse intitolata "Linee guida per la cura delle strutture di salvataggio e pensionamento equini". La guida è progettata per aiutare il caregiver non veterinario a fornire assistenza con cura a un cavallo salvato o a un cavallo che necessita di riabilitazione.

Tra i temi affrontati nella guida figurano la gestione e la nutrizione di base della salute, il refeeding del cavallo affamato, la cura del cavallo geriatrico e la determinazione di quando l'eutanizzazione è necessaria per motivi umani.

Le "Linee guida per la cura delle strutture di salvataggio e di pensionamento equini" sono disponibili gratuitamente presso l'ufficio AAEP. Per richiedere una copia, chiamare il numero 800-443-0177 o inviare un'e-mail a e-mail

Tag:  Formazione-Center Prospettiva conigli