Quattro problemi di salute trovati nei cavalli da tiro

I cavalli da tiro sono animali magnifici e la loro popolarità è in aumento. Ciò che alcuni nuovi proprietari di cavalli da tiro potrebbero non sapere è che sia i cavalli di razza che i cavalli da tiro di razza, come il cavallo Sport, sono sensibili a determinati problemi di salute non così comuni nelle razze di cavalli leggeri. Essere consapevoli e seguire programmi di gestione specializzati può aiutare a prevenire malattie come azoturia, brividi, tallone di grasso ed epidermolisi bollosa giunzionale.

1. Epidermolisi bollosa giunzionale

L'epidermolisi bollosa giunzionale (JEB) è una malattia incurabile causata da un gene mutato presente nel 30-35 percento dei cavalli da tiro belgi. In questa condizione, il cavallo manca della proteina della pelle Laminin-5. La malattia fatale fa morire i puledri entro una settimana dalla loro nascita. Gli strati di pelle non sono in grado di aderire l'uno all'altro e le chiazze di capelli e pelle iniziano a sfregarsi nei punti di pressione, diffondendosi in chiazze sempre più grandi. Anche gli zoccoli si staccano e si formano ulcere nella bocca e sulla lingua. Non appena si sa che ha JEB, un puledro dovrebbe essere eutanizzato, poiché questa è una malattia angosciante.

Nel 2002 i ricercatori hanno scoperto dove si trovava il sito genico della mutazione. Ora un test del DNA può determinare se i riproduttori sono portatori. Se una cavalla e uno stallone sono entrambi portatori, non devono essere accoppiati.

2. Azoturia

L'azoturia, nota anche come malattia del lunedì mattina, è un disturbo metabolico comune nei cavalli da tiro. Di solito si verifica dopo che il cavallo ha avuto il tempo libero e poi viene rimesso al lavoro. Il cavallo presenta sintomi di forte sudorazione, comportamento nervoso, polso rapido e rigidità muscolare, specialmente nei quarti posteriori, subito dopo l'inizio del lavoro. Il cavallo presenta forti dolori e spasmi muscolari. L'urina del cavallo sarà scura a causa del pigmento rosso delle cellule muscolari che vengono rilasciate nel flusso sanguigno quando le fibre muscolari si rompono. Se il cavallo è costretto a continuare il lavoro, i sintomi peggiorano e il cavallo collassa. Il cavallo può morire per insufficienza renale perché i reni non possono filtrare gli enzimi che vengono rilasciati nel flusso sanguigno dai muscoli.

Alcuni ricercatori ritengono che la causa dell'azoturia possa essere collegata alla miopatia da accumulo di polisaccaridi equini (EPSM), una condizione metabolica presente in molti cavalli da tiro in cui il muscolo accumula composti correlati al glicogeno e al glicogeno anziché usarli per produrre energia.

La dott.ssa Elizabeth A.Valentine scrive nel suo articolo "EPSM - Malattie muscolari nei cavalli da tiro" che gli scienziati non capiscono ancora cosa mette il cavallo da tiro oltre il limite in una grave lesione muscolare, ma studia i muscoli dei cavalli con segni di lunedì mattina la malattia mostra che l'EPSM è una condizione di base comune.

Una dieta a basso contenuto di carboidrati è la migliore misura preventiva per prevenire l'EPSM. In passato, una volta che aveva avuto un episodio, venivano usati vari farmaci, tra cui steroidi, miorilassanti e minerali. La dieta EPSM ha dimostrato di essere molto efficace nel prevenire ulteriori episodi quando iniziata nelle prime fasi della malattia. L'esercizio fisico è anche importante per il recupero di cavalli da tiro che soffrono di azoturia. Non dovrebbero trovarsi in una situazione di parità, ma preferibilmente all'esterno dove possono spostarsi.

3. Brividi

Brividi, o brividi, è una condizione neuromuscolare che si riscontra prevalentemente nei cavalli da tiro e nelle croci da tiro. È facile da diagnosticare a causa dei sintomi unici. I sintomi sono improvvisi sussulti o tremore dei quarti posteriori, in cui la gamba si flette verso la pancia del cavallo e la coda si alza e trema in un movimento di pompaggio mentre il cavallo sta indietreggiando. Il cavallo non può arretrare perché le zampe posteriori rimangono bloccate in una posizione flessa verso l'alto.

Per anni i veterinari hanno ritenuto che ci fosse una connessione con brividi e EPMS, ma il Rapporto sulla ricerca equina della Morris Animal Foundation del 2007 afferma che la miopatia da accumulo di polisaccaridi equini non provoca brividi, sebbene entrambe le malattie siano comuni nei cavalli da tiro e nei sangue caldo. Si ipotizza che i brividi siano ereditati, che possano essere il risultato di lesioni neurali lasciate da malattie infettive come influenza o strozzature, o forse che possano essere causate da un trauma. Il trattamento è limitato al massaggio, all'agopuntura e all'esercizio fisico. Un'adeguata vitamina E e il selenio minerale nella dieta sembrano essere importanti nel controllo degli episodi. Sfortunatamente, i brividi sono di solito una malattia cronica che peggiora progressivamente se il cavallo continua a lavorare.

4. Tacco grasso

Il tallone di grasso, o graffi, chiamato anche febbre da fango, è un tipo di dermatite sul retro del muso. Questa è una malattia meno grave delle altre menzionate, ma può essere persistente con le razze equine che hanno molte piume. Si trova più spesso nelle zampe posteriori. Si ritiene che le cause siano i capelli lunghi sul retro del pastern accoppiati a umidità costante e scarsa igiene. I sintomi sono infiammazione e trasudamento di liquidi che diventano croccanti e scabby. Quando si nota che di solito è lì da un po '.

Il trattamento include il taglio di tutti i capelli lunghi, quindi il lavaggio della zona con acqua tiepida e sapone neutro, il lavaggio per rimuovere le croste. Un buon rimedio casalingo per i casi lievi è quello di coprire l'area interessata con un sugo costituito da 1 parte di neosporina, 1 parte di crema al cortisone e 2 parti di ossido di zinco (pomata per pannolini per bambini). Mantieni il cavallo in un ambiente asciutto e pulito. In casi avanzati, il veterinario di solito prescrive un unguento antibiotico-corticosteroide o addirittura fa iniezioni di antibiotici al cavallo. Se non trattata, si diffonderà attorno alla fascia della coroncina verso la parte anteriore del piede.

Per risolvere questi problemi di salute del cavallo da tiro, raccogli quante più informazioni possibili in modo da poter offrire al tuo cavallo da tiro la massima cura. È importante essere un allevatore responsabile, scegliendo solo fattrici e stalloni sani. Anche se non possiedi un cavallo, puoi aiutare donando a istituti di ricerca come la Morris Foundation e le università con programmi di ricerca equina.

Tag:  Pesci e acquari Umano-Corpo-Mappe Rettili e anfibi