I migliori consigli per addestrare il tuo cane Come "restare

Inizia capendo come imparano i cani

Insegnare a un cane a "rimanere" richiede la conoscenza di come i cani imparano. Tutti i cani possono imparare il segnale, ma alcuni potrebbero richiedere più tempo di altri. Ci sono anche alcuni errori di addestramento che devono essere evitati per evitare battute d'arresto frustranti quando si tenta di raggiungere i propri obiettivi di allenamento con il proprio cane.

Il comando "resta" o "aspetta" è un segnale di posizione e richiede che il tuo cane assuma una posizione specifica e la mantenga fino al rilascio. Vi sono pertanto diverse posizioni che possono essere assunte: il "soggiorno", il "soggiorno" e il "soggiorno". Nell'esercizio, a un cane viene chiesto di mantenere la posizione per un determinato periodo di tempo; può essere da pochi secondi a diversi minuti. È importante usare una parola di rilascio per informare il cane che l'esercizio è terminato ed è libero di muoversi. Ecco alcune linee guida su come addestrare il tuo cane ad avere un solido "soggiorno".

Scegli una parola di rilascio prima di iniziare l'allenamento

Le parole di rilascio comunemente usate nell'addestramento del cane includono "fatto", "libero", "rilascio" e il famigerato "ok". L '"ok" è spesso disapprovato da molti istruttori perché si presenta spesso nelle conversazioni quotidiane. Un cane può essere rilasciato involontariamente, quindi scegli una buona parola di rilascio e assicurati di rispettarla in ogni momento e che tutti i membri della famiglia siano a bordo.

Se non hai una parola di rilascio, il tuo cane probabilmente rimarrà per un breve periodo e poi sentirà di essere libero di alzarsi quando vuole. Questo accade quando un cane non si rende conto che deve mantenere la posizione fino a quando non viene rilasciato. In alcuni casi, puoi usare un altro segnale che sostituisce il segnale di rilascio, come chiedere a un cane di "restare" e rilasciare il cane dicendo "vieni!" Questo funziona bene per sequenze di comportamenti canini.

Un trucco per enfatizzare il tuo segnale di uscita

Inizia la tua formazione in una zona tranquilla

Per addestrare il tuo cane a "stare seduto" o "stare fermo", il cane deve già sapere come "sedersi" e "sdraiarsi" in modo fluido. Poiché a questi segnali viene aggiunta una durata più lunga e questa è una novità per il cane, è importante allenarsi in un'area tranquilla con poche distrazioni.

Inizia il tuo allenamento come segue:

  1. Chiedi al tuo cane di "sedersi" o "sdraiarsi" accanto a te.
  2. Quindi, mettiti di fronte al tuo cane e di '"resta" con la mano aperta. Inizialmente, chiederai solo un "soggiorno" di uno o due secondi per aiutare il tuo cane ad avere successo.

All'inizio, è accettabile ripetere la stecca più di una volta se aiuta il cane a mantenere la posizione. So che c'è un detto per non ripetere mai gli spunti nell'addestramento dei cani, ma in questo caso, penso che vada bene finché questi spunti in più vengono sbiaditi il ​​prima possibile una volta che l'allenamento è stato perfezionato.

Se ti ritrovi a ripetere "rimanere" troppo a lungo per evitare che il tuo cane si rompa, prendi nota. Forse hai sviluppato l'abitudine di ripetere l'indicazione, o il tuo cane potrebbe non essere pronto per quel livello di competenza. Fai qualche passo indietro nel tuo addestramento per aiutare te e il tuo cane ad avere successo.

Rinforzo con rinforzi di alto valore durante il soggiorno. Quando si fa clic e si rilascia, trattare con un rinforzo di valore inferiore. Volete che il vostro cane non aspetti il ​​soggiorno, non il rilascio.

- Melissa Alexander

Scopri quando premiare il tuo cane

L'argomento del rafforzamento del comportamento permanente merita alcuni chiarimenti. C'è un po 'di conflitto sul fatto che sia una buona pratica dare cibo mentre il cane mantiene la posizione piuttosto che dare cibo una volta che il cane è stato rilasciato.

Se diamo cibo mentre il cane mantiene la posizione, stiamo sottolineando che rimanere in posizione è una buona cosa. Pertanto, stiamo usando il condizionamento classico poiché il cane abbina la posizione di soggiorno al cibo. In altre parole, il tuo cane sta imparando che è bello mantenere la posizione.

Quando forniamo il cibo una volta rilasciato il cane, stiamo aggiungendo una conseguenza al comportamento. Il cane viene premiato per aver mantenuto la posizione. Pertanto, stiamo usando il condizionamento operante: il cane abbina l'azione di tenere la stecca con la ricompensa. In altre parole, il tuo cane sta imparando che è bello essere rilasciato .

Ho usato entrambi i metodi e ho scoperto che il primo metodo fa sì che il cane guardi spesso l'addestratore per un trattamento. È come se il cane stesse dicendo: "Ehi, guarda, io resto, dov'è la mia sorpresa?" Nella seconda versione, il cane sta guardando l'allenatore nella speranza di essere rilasciato. È come se il cane stesse dicendo: "Ehi, senti, ho mantenuto questa posizione per un po 'di tempo, mi lascerai presto?"

Entrambi i metodi hanno i loro benefici. Il primo metodo premia il cane per mantenere la posizione, e il secondo premia il cane per averlo mantenuto. Perché non usare il meglio dei due mondi? Ho trovato questa tecnica utile per l'addestramento del cane di servizio. Insegno ai cani a mantenere la posizione sotto un tavolo mentre il loro proprietario mangia in un ristorante.

Imposta le conseguenze quando il tuo cane disobbedisce

Mentre minimizzare il numero di errori che un cane fa è importante nell'addestramento del cane, è anche importante che il cane apprenda che ci sono conseguenze per lo spostamento prima di essere rilasciato. Queste conseguenze possono variare in base ai metodi del trainer. Per quanto possa sembrare allettante per alcuni proprietari di cani sgridare il cane, afferrarlo per il colletto e spingerlo con forza in posizione, queste azioni non sono raccomandate. Queste tecniche si basano sull'intimidazione e possono creare un cane spaventoso. Sì, il tuo cane potrebbe sembrare che impari a trattenere il "soggiorno", ma potrebbe solo congelarsi nella paura a causa della impotenza appresa. Vuoi che il tuo cane sia collaborativo e hai scelto di mantenere un "soggiorno" perché è meraviglioso e divertente. In altre parole, vuoi che il tuo cane sia disposto a partecipare alla formazione.

Una scelta migliore potrebbe essere quella di utilizzare un marcatore senza ricompensa come "ah-ah" o "ooops" e richiedere nuovamente il comportamento e premiare generosamente il tuo cane per aver eseguito il comportamento corretto una seconda volta. Questa non è la scelta ideale, tuttavia, perché rischi di trasformare il segnalino senza ricompensa in una punizione. Può sembrare strano, ma un marcatore negativo può portare i cani a rimanere incollati al suolo anche quando vengono rilasciati. Ciò accade spesso quando un addestratore usa un segnalino senza ricompensa e il cane lo percepisce come duro (o molto duro per quelli sensibili), motivo per cui molti addestratori lo scoraggiano. È quasi come se questi cani stessero dicendo: "Sto bene? Vai suuuure? L'ultima volta che mi sono alzato hai fatto un suono di disapprovazione che mi ha spaventato un po '."

Ho sperimentato personalmente il problema in prima persona con alcuni dei miei clienti che si basavano fortemente su marcatori senza ricompensa e li usavano in un tono intimidatorio. Ho notato che il loro brusco "eh-eh" ha provocato la confusione dei cani piuttosto che l'apprendimento attivo. L '"eh-eh" sembrava una punizione, e i cani che furono poi rilasciati non erano sicuri se fossero veramente liberi di muoversi.

Non usare il tuo tono di voce per intimidire il tuo cane

Può essere utile attenuare l'indicatore di non ricompensa se viene utilizzato (o smettere del tutto di utilizzarlo) e far capire al cane che è veramente libero di andare. In caso contrario, il tuo cane non saprà cosa significhi realmente la tua parola di rilascio. Se dici "rilascio" o "libero" o qualunque sia la tua parola di rilascio, assicurati che il tuo cane si alzi anche se questo inizialmente significa lanciare una sorpresa a terra per farlo muovere.

I formatori con un buon tempismo possono essere in grado di utilizzare le istruzioni verbali o gentili al guinzaglio come promemoria (da non confondere con marcatori negativi o scatti del guinzaglio) per impedire ai cani eccitabili di rompere il "soggiorno" e creare così un'opportunità per il rinforzo.

Per i cani che interrompono un "soggiorno", assicurati di non essere duro e ricorda che non dipende da te determinare se sei duro - dipende in definitiva dal tuo cane! Alcuni cani sensibili possono sentire la tua frustrazione anche se non stai alzando la voce. Il modo in cui ti muovi potrebbe essere sufficiente per i cani di percepirti intimidatorio.

Se ti senti frustrato, fai una pausa e valuta se il tuo cane sta rompendo la stecca troppo spesso perché non è pronto per l'addestramento a quel livello di competenza. Per giocare in sicurezza, la migliore conseguenza per rompere una stecca è portare il cane nel punto originale in modo calmo e neutro e ripetere l'esercizio, assicurandosi di renderlo più facile.

Lo sapevate?

Alcuni addestratori di cani ritengono che la parola "rimanere" sia inutile poiché hanno insegnato "sedersi" e "scendere" con un "soggiorno" incorporato. L'uso della parola "rimanere" o "aspettare" o meno è una questione di scelta personale.

Aggiungi le tre D all'addestramento del tuo cane

Per addestrare con successo il tuo cane, è importante che impari a svolgere il comportamento desiderato nonostante distanza, durata e distrazioni. Nei circoli di addestramento, questi sono chiamati 3 D di addestramento del cane. Distanza, durata e distrazioni dovrebbero essere aggiunte all'allenamento uno per uno e poi messe insieme.

Quando passi da un elemento a un altro, assicurati di ridurre i criteri. Ad esempio, se il tuo cane è stato in grado di tenere la stecca per 1 minuto, chiedigli di "rimanere" per 20 secondi quando aggiungi la distanza. Inoltre, ricorda questa importante regola: se il tuo cane in qualsiasi momento non riesce a trattenere un "soggiorno", hai reso il compito troppo difficile o hai progredito troppo rapidamente. Solo quando il tuo cane riesce, puoi andare avanti e aggiungere ulteriori sfide in piccoli passi. Ecco le tre D:

  • Durata: la durata è generalmente il primo elemento insegnato. Il cane deve imparare a rimanere nella posizione desiderata per periodi sempre più lunghi. Mettere un cane in un "soggiorno" è leggermente avverso (alla maggior parte dei cani non piace stare fermi), ed è importante fornire rinforzi (ricompense) almeno inizialmente, anche se essere rilasciato è già un rinforzo da solo. Man mano che costruisci la durata, è meglio aggiungere un elemento di sorpresa. Chiedi al tuo cane di "rimanere" per 3 secondi, quindi 8, quindi 5, quindi 2, ecc. In questo modo, il tuo cane non sarà in grado di anticipare la sfida aggiuntiva all'esercizio che potrebbe innescare l'insorgenza di comportamenti di spostamento.
  • Distanza: quando un cane è in grado di trattenere un "soggiorno" per almeno 30 secondi, è possibile aggiungere la distanza. Inizialmente, avresti camminato solo di un passo o due e gradualmente avresti costruito la distanza per la lunghezza del guinzaglio, la fine di una lunga fila e infine il guinzaglio a grandi distanze. Come per la durata, mescolare in soggiorni più vicini per non rendere gli esercizi troppo impegnativi. È anche una buona idea incorporare direzioni diverse. Mentre il cane è in un soggiorno, decolla camminando in diverse direzioni: a sinistra, a destra, davanti al cane, dietro il cane o in giro per il cane.
  • Distrazioni: le distrazioni possono essere aggiunte e queste sono spesso le più difficili per i cani che non sono abituati a controllare i loro impulsi. Nel mio video qui sotto, stavo lavorando con un cane appena uscito dal rifugio che, nel corso di 3 settimane con me, aveva bisogno di apprendere importanti basi per superare il test Canine Good Citizen e continuare la sua formazione come potenziale cane da servizio. Più ti alleni con le distrazioni, più solida sarà la "permanenza" del tuo cane.

Migliora la formazione aggiungendo distrazioni

Ecco alcune idee per esercitarsi in un comando "rimani" con ulteriori distrazioni:

  • Fai rimbalzare una palla attorno al tuo cane
  • Ruota un polo flirtare intorno
  • Toss tratta sul terreno
  • Chiedi al tuo cane di "restare" mentre gli cammini intorno
  • Chiedi al tuo cane di trattenere un "soggiorno" quando fai scattare il guinzaglio per una passeggiata
  • Chiedi al tuo cane di "rimanere" con la porta aperta

Dopo aver aggiunto distanza, durata e distrazioni, non hai ancora finito. È quindi possibile iniziare ad aggiungere tutti questi insieme, ma è meglio avviare ogni elemento uno per uno.

Come parte del mio esame finale per il diploma alla scuola di addestramento, il mio cane doveva essere in grado di trattenere un "soggiorno" per 5 minuti interi mentre ero via e completamente fuori dalla vista (c'erano altri cinque cani intorno a lei). Siamo passati a pieni voti grazie a tutti gli esercizi sopra menzionati.

Sfida il "soggiorno" del tuo cane

Continua ad evolvere il programma di addestramento del tuo cane

Ad un certo punto, si desidera iniziare a ridurre il programma di rinforzo. Invece di dare da mangiare agli ossequi del cane dopo ogni successo (programma continuo), dai gli ossequi solo di tanto in tanto (programma variabile).

Ora, questo non significa che non fornirai più feedback / rinforzi per un lavoro ben fatto, ma sostituirai i dolcetti con pacche, elogi o premi per la vita (lasciando che il tuo cane si esibisca / acceda a qualcosa che gli piace fare naturalmente). Ad esempio, se il tuo cane ama uscire nel cortile, mettilo in un "sit-stay" o "down-stay", apri la porta e poi rilascialo per divertirsi nel cortile.

Quando si aggiungono determinate sfide, è spesso necessario tornare temporaneamente a un programma continuo fino a quando il cane non acquisisce fluidità in quella specifica impostazione. È quindi possibile tornare a una pianificazione variabile una volta che ha una stecca.

Ci sono diversi passaggi per allenare un solido "soggiorno", ma la pratica rende perfetti. Alcuni cani potrebbero richiedere un po 'più di tempo, ma alla fine tutti i cani lo ottengono dopo aver provato l'esercizio molte volte. Ricorda di aggiungere il 3D dell'addestramento del cane al tuo metodo e renderlo un'esperienza divertente e gratificante.

Tag:  Proprietà dell'animale domestico Formazione-Center Pesci e acquari