8 qualità di un grande cavaliere a cavallo

Contatta l'autore

Cosa rende grande un buon cavaliere?

Mentre ci sono molti buoni cavalieri là fuori, ce ne sono alcuni fantastici. Ecco alcune qualità che credo possano rendere grande un cavaliere:

Qualità di un grande cavaliere

  1. Hanno messo il tempo e cogliere ogni opportunità possibile
  2. Guardano gli altri guidare
  3. Si immergono nella conoscenza dell'equitazione
  4. Non sono Discipline Snobs
  5. Sono disposti ad assumersi la responsabilità
  6. Non lasciano che l'ego si frapponga
  7. Sono sensibili al cavallo
  8. Sono in un viaggio a cavallo per tutta la vita

1. Hanno messo il tempo e cogliere ogni opportunità possibile

La prima cosa che penso faccia la differenza è che un grande pilota è colui che è disposto a dedicare del tempo. I grandi cavalieri non perdono l'occasione di salire a cavallo. Se la lezione viene annullata, la riprogrammano. Danno la priorità alla guida nelle loro vite. Non sto dicendo che un grande pilota non possa fare altro che guidare, ma ne ha semplicemente la priorità. Sceglieranno sempre di andare oltre le altre opzioni. Se arriva un giorno in cui si tratta di guidare o fare qualcos'altro, sceglieranno di guidare.

I grandi cavalieri non sono schizzinosi riguardo ai cavalli che cavalcheranno. Cavalcheranno in tutto ciò a cui viene loro data l'opportunità: buono, cattivo, appariscente, familiare. I grandi cavalieri li cavalcheranno tutti e li guideranno felici. Saranno grati per l'opportunità di provare nuovi cavalli. Sanno che possono portare qualcosa con loro da ogni giro. Ogni cavallo ha qualcosa da insegnarti. I grandi piloti lo sanno e ne approfittano ogni volta che ne hanno l'opportunità.

2. Guardano gli altri guidare

Non voglio dire che guardano solo i loro amici saltare corsi agli spettacoli, voglio dire che guardano qualsiasi pilota esperto e li studiano. Di persona o in foto su libri e riviste, molte volte, ci aiuta a capire come dovrebbero essere le cose vedendole fatte. In questo modo, puoi salvare quella visione nella tua testa e provare a ricrearla quando guidi.

Osserva la causa e l'effetto. Guardi altri ciclisti e vedi cosa funziona e non funziona. Cosa fanno per far emergere il meglio del cavallo? Guardi e vedi che se fanno una certa cosa, il cavallo risponderà in un certo modo e capirà perché. Accettano tutto. Si rendono conto che puoi imparare a cavalcare guardando gli altri cavalcare.

3. Prendono conoscenza dell'equitazione

I grandi cavalieri assorbono le conoscenze e le abilità di equitazione quotidiane a cui sono esposti.

Guardano il veterinario fare un esame di zoppia su un cavallo. Tengono i cavalli per il maniscalco e imparano le scarpe adeguate. Trascorrono più tempo possibile nel fienile, circondandosi di brave persone a cavallo e imparando il più possibile.

I grandi cavalieri faranno domande, si offriranno di avvolgere una gamba o di dare una cura di cavallo. Lo fanno perché vogliono migliorare del tutto a cavallo, non solo a cavallo.

I grandi cavalieri comprendono l'importanza dell'equitazione a tutto tondo. Sanno che senza quello, non sapranno abbastanza sui cavalli per ottenere il meglio da loro.

4. Non sono discipline Disciplina

I grandi ciclisti sanno che esiste più di un modo per cavalcare o addestrare un cavallo. Sono di mentalità aperta. Amano i cavalli e prendono piccoli pezzi di conoscenza da tutti i diversi tipi di discipline e istruttori. Vedono il valore non solo del modo in cui lavorano con i cavalli, ma anche di come fanno gli altri, e imparano da esso.

Riconoscono che ogni disciplina richiede diversi set di abilità specifiche, ma a un livello base, sanno che un cavallo è un cavallo e c'è sempre qualcosa da imparare. Apprezzano tutti i diversi tipi di guida e l'abilità necessaria per avere successo in loro.

Se gli viene data la possibilità di provare una nuova disciplina, che si tratti di cavalcare un cavallo addestrato in quel modo o di guardare uno spettacolo o un allenatore, lo prenderanno. Amano i cavalli, tutti i cavalli e imparano il più possibile. Prendono persino cose che raccolgono da altre discipline e escogitano modi per usarle nella propria guida. Non smettono mai di imparare a conoscere i cavalli, l'equitazione e l'equitazione, non importa quanti anni abbiano!

5. Sono disposti ad assumersi la responsabilità

Un grande cavaliere guarderà se stesso quando qualcosa andrà storto con il suo cavallo. Guarderanno se stessi e ciò che stanno facendo e saranno disposti ad accettare il fatto che potrebbero essere loro. Potrebbero fare qualcosa per causare il problema, qualcosa come cavalcare il cavallo o dargli la stecca sbagliata. Forse stanno facendo qualcosa che sta permettendo al cavallo di cavarsela con comportamenti scorretti. I grandi cavalieri sono disposti ad assumersi la responsabilità e ad accettare che a volte sono il problema, non il cavallo.

Quindi, invece di essere frustrati dalla situazione, lavorano sodo per migliorare. Un pilota che può guardarti e dire che qualcosa è successo a causa di qualcosa che ha fatto di sbagliato è un grande pilota. Sono disposti ad accettare la responsabilità e lavorare sodo per capire come fare meglio.

6. Non lasciano che l'ego si frapponga

I grandi ciclisti non hanno grandi ego. Sono umili e disposti a chiedere aiuto se ne hanno bisogno. L'ho già detto e lo ripeto, non c'è spazio per l'ego nell'arena. Impedisce solo l'apprendimento e fa male alle persone.

7. Sono sensibili al cavallo

Un grande cavaliere è sensibile ai cavalli. Sono attenti alle loro personalità. Riconoscono che ogni cavallo può rispondere in modo diverso agli stessi segnali. Ogni cavallo deve essere trattato come un individuo.

Conoscono i loro cavalli così bene che possono dire quando qualcosa non va, persino qualcosa di sottile. Possono sentire la minima zoppia o cambiamento di temperamento nei loro cavalli.

8. I grandi cavalieri sono in viaggio di equitazione per tutta la vita

I grandi cavalieri hanno capito che l'equitazione non è un viaggio. Hanno fatto uno sforzo consapevole per non smettere mai di imparare ed essere sempre aperti a cose nuove. Controllano il loro ego alla porta, fanno il possibile per il loro cavallo in un dato giorno. Ammettono se hanno torto o se hanno bisogno di aiuto perché non conoscono la risposta.

I grandi cavalieri prendono il loro rapporto con i cavalli e l'impegno a cavalcare a un livello completamente diverso rispetto ai bravi cavalieri. Ecco perché i grandi cavalieri si spingono oltre nel loro viaggio a cavallo. E tu? Sei un buon pilota o un grande pilota?

Tag:  Cavalli Diabete-Mine Uccelli