Il vaccino Lepto4 è pericoloso per i cani?

Contatta l'autore

Preoccupazioni per la sicurezza di Lepto4

Potresti aver sentito o letto delle paure riguardanti un vaccino chiamato Lepto4 di Nobivac (Merck). È progettato per proteggere il tuo cane dall'acquisizione della leptospirosi, ma molti proprietari di animali domestici e veterinari stanno esprimendo preoccupazione per le possibili conseguenze mortali di questo vaccino. Si è parlato di cani che muoiono dopo aver ricevuto Lepto4 e vi è una crescente pressione affinché il vaccino venga ritirato dall'uso.

Se stai pensando di vaccinare il tuo cane contro la leptospirosi, vorrai conoscere tutti i fatti prima di prendere una decisione definitiva. Per questo motivo, affronteremo alcune delle seguenti domande:

  • Che cos'è la leptospirosi?
  • Qual è la probabilità di contrarre la leptospirosi?
  • Quanto è pericolosa la malattia?
  • Quali sono i rischi associati al vaccino Lepto4?

Che cos'è la leptospirosi?

La leptospirosi (a volte indicata in breve come "lepto") è un'infezione batterica che si contrae quando i leptospiri patogeni entrano nel corpo (attraverso la bocca, il naso o gli occhi) o penetrano nella pelle (attraverso tagli, escoriazioni, ecc.) Ed entrano nella flusso sanguigno. La leptospirosi è causata da un certo numero di spirochet Leptospira correlati, proprio come l'influenza umana (ci sono numerosi ceppi dell'influenza).

Dove si trova?

Ai batteri Leptospira piacciono le condizioni umide e possono essere trovati in aree paludose e fangose, in pool di acqua (aree urbane incluse), su carcasse di animali in decomposizione (mammiferi marini), vicino al bestiame e anche nel suolo. Le aree di esposizione sono spesso caratterizzate da pozzanghere, fossati, fiumi e stagni di vecchia data.

L'acqua fresca o stagnante è più pericolosa?

Secondo la Royal Society for Prevention of Accidents (RoSPA), si discute se è più probabile che si verifichino infezioni da acqua stagnante o fresca. RoSPA afferma che la leptospirosi nelle persone è più comunemente catturata dall'acqua dolce. I batteri si diffondono quando gli animali infetti urinano in acqua.

Nel Regno Unito, l'urina di ratto selvatico e di bovini è la fonte più comune di lepto, mentre in altri paesi diverse specie faunistiche portano la malattia. I roditori sono una fonte primaria di lepto, motivo per cui i cani nelle fattorie o quelli usati per la caccia sono considerati ad alto rischio.

Nota

I batteri che causano la leptospirosi non possono sopravvivere in acqua salata; pertanto, non vi è alcun rischio che il cane possa contrarre la malattia nuotando nell'oceano.

Qual è il processo della malattia della leptospirosi?

Quando un cane contrae la leptospirosi, inizia a infettare tutto il corpo, riproducendosi nel fegato, nei reni, negli occhi, negli organi riproduttivi e nel sistema nervoso centrale. Il corpo reagisce producendo anticorpi per combattere l'infezione e, in un cane con un sistema immunitario sano, può esserci un completo recupero. Alcuni cani potrebbero non manifestare nemmeno sintomi; tuttavia, i batteri possono rimanere nei reni e possono essere passati nelle urine del cane, mettendo a rischio animali e persone. Allo stesso modo, i cani possono apparire per riprendersi dalla leptospirosi e poi deteriorarsi di nuovo.

La leptospirosi diventa grave quando l'infezione attacca i reni o il fegato. Se non trattata, l'infezione può causare gravi danni a questi organi e può rivelarsi fatale. I cani più giovani con un sistema immunitario meno sviluppato o i cani con immunità compromessa sono ad alto rischio di sviluppare complicazioni potenzialmente letali.

La malattia ha un potenziale zoonotico

Lepto è una malattia che colpisce una vasta gamma di animali, compresi gli esseri umani. Puoi catturare lepto dal tuo animale domestico o dall'acqua contaminata, quindi pratica semplici precauzioni igieniche:

  • Indossa i guanti quando pulisci dopo il tuo cane.
  • Indossare dispositivi di protezione individuale (occhiali e maschera) quando si lava via l'urina per prevenire l'esposizione all'aerosol.
  • Lavati sempre le mani.
  • Evita di nuotare in acque stagnanti se tu o il tuo cane avete una ferita aperta.

Dopo che un cane si è ripreso dalla leptospirosi, avrà l'immunità contro il ceppo specifico che ha causato l'infezione, ma può ancora contrarre la malattia da un altro ceppo di Leptospira.

Processo di malattia della leptospirosi canina

Vaccinare il mio cane li proteggerà dalle infezioni?

Considerando le brutte complicazioni che può avere la leptospirosi, è naturale che le persone vorrebbero proteggere i propri animali domestici dalla cattura. Una vaccinazione contro la leptospirosi, Lepto2, esiste da diversi decenni e fornisce protezione contro due ceppi di leptospirosi. Negli ultimi anni è stato introdotto il vaccino aggiornato che copre quattro ceppi, Lepto4.

Ricorda che esistono circa 20 ceppi noti (chiamati anche serovar ) di lepto; 17 ceppi si trovano in Europa e il vaccino copre solo quattro di questi. Pertanto, un cane può sottoporsi alla vaccinazione e rimanere infetto, quindi la vaccinazione non offre una protezione completa.

Il vaccino Nobivac Lepto4 è progettato per proteggere dai seguenti serovar nel Regno Unito:

  • canicola
  • Copenhageni
  • Bratislava
  • Bananal / Lianguang

Statistiche: esposizione, sintomi e mortalità

La British Small Animal Veterinary Association

Dei quattro serovar nel Regno Unito, solo Canicola e Bratislava sono considerati comuni (o più comunemente visti), secondo un recente articolo della British Small Animal Veterinary Association. L'articolo ha osservato che la canicola, uno dei ceppi primari vaccinati, è in realtà molto rara nel Regno Unito, rappresentando meno del 19% dei casi della malattia. Recentemente, un ceppo di leptospirosi noto come "pomona" è stato identificato in Irlanda, ma non è incluso nel vaccino.

L'Università di Liverpool

Uno studio sulla diffusione dei lepto e dei tassi di vaccinazione nel Regno Unito è stato condotto dall'Università di Liverpool, e i risultati sono stati presentati in una tesi di Christopher Ball nel 2014. Un questionario è stato inviato a 472 pratiche veterinarie nel Regno Unito che, insieme a chiedendo i tassi di vaccinazione in clinica, chiesto il numero di casi di leptospirosi che avevano visto; 89 delle cliniche hanno risposto. I risultati hanno mostrato che poco più del 60% dei pazienti visitati nelle cliniche erano vaccinati.

Di queste 89 pratiche, solo 13 (meno del 15%) hanno riportato casi sospetti di infezione negli ultimi dodici mesi, mentre solo cinque sono stati confermati tramite test di laboratorio. Delle otto pratiche con casi sospetti, i campioni non sono mai stati inviati per conferma o i campioni sono risultati negativi. Dei cinque casi confermati, uno dei cani, uno Springer Spaniel, è stato vaccinato per lepto. Tre dei cinque cani guarirono (incluso lo Springer Spaniel vaccinato), mentre due morirono. Due dei tre sopravvissuti non sono stati vaccinati.

Analisi

Altre 29 pratiche hanno riportato casi di lepto negli ultimi 15 anni. Nessuna pratica aveva visto più di un singolo caso nell'arco di un anno. Le incidenze riportate di leptospirosi erano, quindi, estremamente basse, con solo cinque casi trovati nelle 89 pratiche che hanno risposto per un periodo di 12 mesi. Uno di questi cani è stato vaccinato, quindi o il vaccino non era stato assunto o il cane era entrato in contatto con un ceppo che il vaccino non copriva.

I risultati suggeriscono che contrarre la leptospirosi è piuttosto rara. Un basso tasso di contrazione può essere dovuto alla vaccinazione, ma anche a causa del basso numero di rilevazioni e dei sintomi osservabili.

Qual è il rischio di contrarre la leptopirosi?

Sorprendentemente, sono state condotte ricerche limitate sugli effettivi rischi di contrarre la malattia nei cani. Uno studio condotto negli Stati Uniti ha utilizzato i dati raccolti da un laboratorio diagnostico veterinario commerciale per 33.119 cani. Nel laboratorio sono stati inviati campioni dai cani per esaminarli al microscopio per l'evidenza di anticorpi leptospirosi tra il 2000 e il 2007. Il laboratorio ha scoperto che 2.680 dei campioni contenevano anticorpi (8, 1% dei cani testati).

Varianza nei risultati di esposizione

Ci sono altri fattori da tenere a mente quando si tratta di questi risultati, il principale è che quando un laboratorio verifica gli anticorpi lepto, non possono distinguere tra gli anticorpi prodotti a seguito di infezione o anticorpi nel campione dalla vaccinazione lepto. Ciò significa che potrebbe derivarne un falso positivo.

Vaccinazioni segnalate vs. anticorpi rilevati

Inoltre, se il test di laboratorio rileva il risultato della vaccinazione, perché la frequenza di campionamento non è stata superiore per lepto? Sicuramente se circa il 50-60% dei cani fosse stato vaccinato, avrebbe dovuto esserci un gran numero di test positivi per lepto solo a causa del vaccino. Ciò suggerisce che o la maggior parte dei 33.119 cani non sono stati vaccinati o che il vaccino non è riuscito a produrre i risultati nel corpo che dovrebbe avere (cioè gli anticorpi contro la malattia).

Considerazioni sull'esposizione e sulla sopravvivenza

La prossima cosa da tenere a mente è quanto sia pericoloso lepto se è contratto. Ora, molti cani che catturano lepto non mostrano segni o hanno una risposta lieve. Nei cani che richiedono un trattamento veterinario, il 90% sopravvive, secondo il dott. JD Foster all'ospedale Ryan di Penn Vet:

'Di tutte le malattie per le quali facciamo dialisi, la leptospirosi ha uno dei migliori risultati. I cani che sono davvero malati possono girarsi e avere una guarigione notevole '.

La World Small Animal Veterinary Association considera anche il rischio di contrarre lepto a seconda di dove vive il tuo cane:

"La vaccinazione dovrebbe essere limitata all'uso in aree geografiche in cui è stato stabilito un rischio di esposizione o per i cani il cui stile di vita li mette a rischio".

Ovviamente, per quanto i rischi siano bassi, nessuno di noi vorrebbe essere quella persona con il cane nella categoria del 10% di vittime. Quindi meglio prevenire che curare, vero? Bene, questo ci porta a una nuova preoccupazione: il rischio per la salute del tuo cane rappresentato dal vaccino.

I rischi del vaccino Lepto

NC College of Veterinary Medicine: Dr Patricia Jordan, DVM

La dott.ssa Patricia Jordan si è qualificata come veterinaria presso il North Carolina College of Veterinary Medicine nel 1986 e ha lavorato nella medicina veterinaria convenzionale per 15 anni prima di passare alla medicina olistica. Crede che i potenziali pericoli del vaccino lepto siano superiori ai suoi benefici:

'Se il tuo cane è vaccinato per Lepto, gli antigeni nei vaccini fanno lo stesso danno al sistema immunitario di una possibile infezione naturale. Ci sono stati casi di cani sottoposti a dialisi anche per salvarli e non sono stati trovati Leptospira. La ragione? Il danno degli antigeni nelle vaccinazioni è altrettanto capace di causare la patologia della malattia. . . . La vaccinazione del cane può anche distruggere i reni in 48 ore e, in alcuni casi, causare dermatite non trattabile. Il danno della vaccinazione di Lepto al sistema immunitario del cane include anche il rischio associato di cancro da adiuvante (sostanze chimiche nel vaccino) e lo stesso adiuvante è associato all'upregolazione delle IgE e la conseguenza comprende allergie, asma, atopia, anafilassi e morte '.

La preoccupazione per la salute dei cani: Christopher Day, DVM

Un ulteriore studio sui rischi della vaccinazione è stato condotto da Canine Health Preoccupazione. Negli anni '90 erano stati contattati dal veterinario omeopatico Christopher Day, che spesso trattava casi di rinvio in cui la medicina veterinaria tradizionale aveva fallito. Sentiva che l'80% dei cani che aveva visto erano malati a causa di una reazione alla vaccinazione. Questa era una cifra alta e la preoccupazione per la salute dei cani ha deciso di indagare e vedere se ciò potesse essere verificato. È stato condotto un sondaggio su 3.800 cani e i risultati erano preoccupanti:

"Nell'indagine sui vaccini per la salute dei cani del 1996 il 100% dei cani con Leptospirosi era stato vaccinato entro tre mesi prima dell'infezione. Questo può essere solo perché:

  1. Il vaccino ha causato la malattia, o
  2. Il vaccino non contiene il serovar che ha causato la malattia, o
  3. Il vaccino conteneva un serovar non locale a cui il cane non si era adattato o che semplicemente non funzionava '.

The Telegraph : Carol Blackburn-Harvey, Account del proprietario

Notizie più recenti hanno sollevato preoccupazioni sul fatto che gli animali domestici abbiano subito reazioni fatali al vaccino lepto. Nel 2016, Carol Blackburn-Harvey disse a The Telegraph che il suo raro cane russo Tsvetnaya Bolonka era morto poche settimane dopo aver ricevuto il vaccino. Bridgette Evans, un allevatore di spaniel accreditato dal Kennel Club, ha detto al giornale che ogni cane che aveva preso per essere vaccinata con Lepto4 aveva subito reazioni avverse. Una cucciolata di sei cuccioli ha sviluppato ghiandole gonfie e infiammazioni attorno al sito di iniezione. Uno dei suoi cani è morto entro tre settimane dall'assunzione del vaccino.

Agenzia europea per i medicinali

L'Agenzia europea per i medicinali riconosce che ci sono rischi per il vaccino e afferma nelle loro linee guida per il suo utilizzo:

'Un aumento lieve e transitorio della temperatura corporea è stato osservato molto comunemente (più di 1 su 10 cani) negli studi clinici per alcuni giorni dopo la vaccinazione, con alcuni cuccioli che hanno mostrato meno attività e / o un appetito ridotto. Un piccolo gonfiore transitorio nel sito di iniezione che a volte può essere duro e doloroso alla palpazione, è stato osservato molto comunemente negli studi clinici. Tale gonfiore sarà scomparso o sarà chiaramente ridotto di 14 giorni dopo la vaccinazione. . . . In casi molto rari, sono stati riportati segni clinici (definiti come meno di 1 su 10.000 cani) di anemia emolitica immuno-mediata, trombocitopenia immuno-mediata o poliartrite immuno-mediata. In casi molto rari può verificarsi una reazione di ipersensibilità acuta transitoria. Tali reazioni possono evolversi in una condizione più grave (anafilassi), che può essere pericolosa per la vita. Se si verificano tali reazioni, si raccomanda un trattamento adeguato '.

È pertanto riconosciuto che per ogni 10 cuccioli vaccinati, almeno uno o due subiranno una reazione spesso caratterizzata da aumento della temperatura, perdita di appetito e gonfiore. Ma questi sono solo i segni visibili di ciò che il vaccino sta facendo all'organismo. Che dire delle cose che non possiamo vedere? Quale danno a lungo termine ha avuto quell'effetto "transitorio"?

Gruppo Facebook: 'Nobivac Lepto 4 - Le nostre esperienze'

I proprietari di cani sostengono inoltre che i rischi di gravi effetti avversi sono molto più elevati di quanto dichiarato. Sfortunatamente, i dati scientifici a supporto di questo non sono attualmente disponibili e rimangono un argomento controverso.

Un gruppo di Facebook chiamato "Nobivac Lepto 4 - Le nostre esperienze" è stato creato per registrare decessi canini e reazioni avverse al vaccino. Sebbene queste informazioni siano talvolta aneddotiche, rivelano una tendenza preoccupante. Ad aprile 2019, nel gruppo sono stati segnalati 103 decessi per cani vaccinati.

Alcuni veterinari tradizionali stanno ora riconsiderando l'uso di Lepto4 e non lo offrono. Stanno invece tornando al vaccino Lepto2, che è considerato molto più sicuro.

Devo vaccinare il mio cane per Lepto?

In definitiva, la decisione di vaccinare il tuo cane contro la leptospirosi è tua e solo tua. Si spera che questo articolo ti abbia fornito informazioni sui rischi che il tuo cane affetti da lepto e anche sui potenziali rischi del vaccino.

Le vaccinazioni possono essere utili per impedire ai cani di contrarre malattie fatali, ma quando il vaccino stesso sta causando danni inutili, si potrebbe considerare se i rischi superano i benefici, soprattutto perché i vaccini lepto devono essere somministrati ogni anno.

Sei nella posizione migliore per decidere cosa è giusto per il tuo cane e ora hai tutte le informazioni sui pro e sui contro del vaccino lepto. Non ci sono mai risposte esatte in situazioni come questa, devi solo andare con ciò che ha più senso per te.

Tag:  natura Uccelli Cani